Il progetto artistico musicale Alexita+KiMa nasce a Roma sulla terra rossa dei campi da tennis. Le due ragazze si conoscono durante la partecipazione al campionato italiano di tennis di serie D per il quale giocano ancora insieme a tutt’oggi. Amiche e compagne di squadra, condividono ed approfondiscono la passione per la musica elettronica, decidendo di studiare per potersi affacciare al mondo del djing ed ella produzione musicale. Dopo i primi anni di esibizioni prevalentemente nella loro citta, Roma ma anche in altre come Milano, Firenze, Cortina d’Ampezzo, L’Aquila, nonché su vari litorali estivi della movida italiana come Ostuni, Gallipoli e Forte dei Marmi , il duo inizia ad affacciarsi anche alla scena internazionale suonando ad Ibiza e Tel Aviv. Le origini brasiliane di Kima e  la passione per i viaggi di Alexita  (con la partecipazione a festival musicali come Burningman, Tulum e Dayzero Masada) influenzano i loro set e le loro produzioni musicali con sonorità di mondi lontani, multiculturali, etnici, elettronici e psichedelici al tempo stesso. Ad oggi, tra gli avvenimenti musicali più importanti, quest’estate sono state resident al The Sanctuary Summer Festival dove ogni giovedì hanno condiviso la serata con ospiti del calibro di Damian Lazarus, Peggy Gou, Black Coffee, Sven Vath, Bedouin, &me, Blond:ish, Guy Gerber ed altri; inoltre, sempre quest'estate e per la seconda stagione consecutiva, sono state confermate dj resident al White Ostuni beach Club in Puglia per il sabato notte, dove hanno aperto il set a vari artisti internazionali come Elena Pavla; Alaia & Gallo, Italobros.
"I set di Alexita+KiMa, nella loro interezza,  possono essere letti come delle sinusoidi che salgono e scendono, alternando l’house elettronica, psichedelica a l’afrohouse e la melodictechno, instaurando con la dancefloor interazione e legame durante tutto il set. Il loro sound riporta sonorità di varie culture, multietnico, è un mix di musica elettronica con influenze Afrohouse ma con un occhio anche ai suoni beduini del deserto e dell’est del mondo; vengono proposti i synth scuri alla Artbat ma anche drums tribali, fisarmoniche gitane e flauti andini.”

alexita_and_kima_moda_abbigliamento_shopping_4fashionlook

alexita_and_kima_moda_abbigliamento_shopping_4fashionlook

alexita_and_kima_moda_abbigliamento_shopping_4fashionlook

www.alexitaandkima.it  facebook

Articoli correlati (da tag)

4fashionlook su Facebook   4fashionlook su Instagram   4fashionlook su YouTube