Vitamol make-up vede i suoi primi inizi nel mondo della moda e del fashion nel 1940 (rispetto alla linea creme nata nel 1920 a Zurigo) in Italia, vi sono ancora ad oggi moltissime campagne pubblicitarie dell'epoca. Vede il suo punto di forza nella selezione di nuance perfette per la donna moderna di oggi, con texture altamente performanti ricche di vitamine elemento indispensabile per i prodotti VITAMOL (MOLECOLE DI VITAMINE) perché è proprio grazie alla loro presenza che si evitano quelle fastidiose sensazioni di irritazioni e secchezze tipiche del makeup elaborato. Con Vitamol la pelle viene protetta e nutrita valorizzandone la bellezza. Attualmente la linea Vitamol makeup vive un pieno restyling valorizzando linee nette e decise, comprendendo i lati più profondi dell'identità umana tramite il bianco ed il nero, lo ying e lo yang un connubio perfetto fra la nostra realtà e l'immagine di noi stessi. Un brand che punta a rendere l'immagine di noi la versione migliore di noi regalandoci una sensazione tangibile di bellezza ed unicità, la nostra. Ed è così che vogliamo proporre i nostri prodotti come veri e propri elementi di valorizzazione della nostra unicità come elemento unico, così come la nostra anima.

vitamol_moda_abbigliamneto_shopping_4fashionlook

vitamol_moda_abbigliamneto_shopping_4fashionlook

vitamol_moda_abbigliamneto_shopping_4fashionlook

www.vitamol.it  facebook

Der Aesthetik nasce in Italia nel 2018 e si ispira al saggio del 1860 “Vorschule der Aesthetik”, scritto dallo psicologo e statistico tedesco Gustav T. Fechner. Le sue ricerche sulla psicofisica lo portarono ad individuare la formula che regola il rapporto tra stimolo fisico e sensazione, tra anima e materia. L’origine di Der Aesthethik esprime una visione multiculturale e globalizzata del brand, dove la matrice italiana si contamina con la cultura europea, per aprirsi alle metropoli del mondo. La natura di Der Aeasthetik è quella di una piccola produzione artigianale che dà vita a un luxury brand internazionale. La missione di Der Aeasthetik è favorire lo sviluppo di produzioni basate sul valore del lavoro, sul rispetto delle relazioni umane e dell’ambiente, e sulla conservazione del sapere faticosamente coltivato nei distretti delle nostre provincie. L’unicità, concetto chiave della filosofia del brand, si esprime attraverso la scelta di materiali di altissima qualità. I pellami, rigorosamente di prima scelta, provengono solo da concerie italiane. Il processo produttivo, interamente artigianale, nasce e si sviluppa in piccoli laboratori del centro Italia, dove sopravvive un sapere antico, tramandato da generazioni. Ogni borsa è identificata da un numero univoco di serie. La collezione Der Aesthetik nasce da una forma iconica declinata inizialmente in tre prodotti dal design essenziale e minimalista. I materiali stimolano il tatto e la vista, la funzionalità del prodotto e le forme destrutturate si adattano ad un’esistenza veloce, postmoderna, facendo del genderless un tratto distintivo di Der Aesthetik. L’oro, materia per eccellenza, esprime l’identità di Der Aesthetik attraverso un valore assoluto ed indiscutibile. Ogni elemento in oro viene realizzato in laboratori orafi certificati, che ne garantiscono l’autenticità. L’accessorio in oro titolo 333 viene lavorato a mano e poi applicato su una lamina d’argento.

der_aesthetik_moda_abbigliamneto_shopping_4fashionlook

der_aesthetik_moda_abbigliamneto_shopping_4fashionlook

der_aesthetik_moda_abbigliamneto_shopping_4fashionlook

www.deraesthetik.com

Martina Castroni, è l'ideatrice del marchio Monstera. Laureata in Architettura e durante gli anni di studi universitari si ritrova spesso ad affrontare esami relativi ai materiali. Proprio questi sono il punto di partenza per ogni architetto, proprio come gli spiega Mario Botta, in un convegno al Politecnico di Milano: “Parlare di materiali significa parlare di architettura”. Si riferisce ai materiali antichi, di come quest'ultimi ci parlino del passato, ma soprattutto esprimano in modo chiaro la loro natura; continua: “La pietra ci parla di gravità, il cotto di fuoco e terra, il legno della morbidezza”. Uno di questi ha catturato in modo ipnotizzante la sua attenzione: il legno. Usato fin dall'antichità e rimasto sempre un materiale all'avanguardia.. Le parole dell'Architetto Botta, in particolare modo quando associa al legno la parola "morbidezza", la fanno pensare. Lungo il corso dei suoi studi ha sempre visto il legno come qualcosa che sostiene le strutture, solido e inamovibile.. quindi perché morbidezza?
Il legno in realtà è un materiale molto flessibile se lavorato con i giusti metodi. Quando compriamo un mobile o scegliamo il top per una cucina spesso ci dicono "questo mobile è in ciliegio", ma in realtà è stato ricoperto solo da uno strato sottilissimo di legno: I TRANCIATI. I tranciati non sono altro che fogli di legno tagliati longitudinalmente da un tronco e ovviamente ne esistono di tutti i tipi, quanti sono gli alberi nel mondo. Da qui nasce la sua idea di creare con questi tranciati delle borse. La particolarità di queste creazioni è che ogni borsa sarà diversa dall' altra in quanto non troveremo mai venature del legno simili nel colore e nella forma. Esclusività è la parola d'ordine di questo progetto; ogni donna dovrà sentirsi unica nell'indossarla, senza dover rischiare di ritrovarsi ad una festa con la borsa identica a quella di un'altra invitata. Monstera: il nome del marchio è associato alla famosa pianta "monstera deliciosa". Questa pianta nasce con delle particolarissime foglie a forma di cuore che, con il passare del tempo,  diventano sempre più curiose: rompendosi ai lati, ogni foglia assume un fascino diverso, come il legno, e le mie borse ne sono la prova. Questa prima collezione è formata da tre modelli: grande, media e piccola. Sono molto versatili in quanto tutte hanno la tracolla per indossarle di giorno, con un abbigliamento smart o smart-casual, ma possono trasformarsi in bellissime pochette per una serata elegante. I tranciati utilizzati per questi tre modelli sono l'ulivo con pelle blu, Palissandro indiano con pelle rossa e Ebano con pelle nera/marrone. Borse in pelle e legno. Fogli sottilissimi di legno che vanno a caratterizzare una borsa sempre diversa e mai standardizzata grazie alle venature del legno e alla pelle conciata al vegetale che invecchia variando il suo colore iniziale.

monstera_moda_abbigliamento_shopping_4fashionlook

monstera_moda_abbigliamento_shopping_4fashionlook

monstera_moda_abbigliamento_shopping_4fashionlook

facebook

Stefania Malvezzi nasce circa quindici anni fa dall’esperienza e la professionalità di una donna con una grande tenacia e passione per il proprio lavoro. Da apprendista in un piccolo laboratorio a responsabile di produzione di una fabbrica. Solo successivamente a queste solide esperienze si concretizza il suo sogno: diviene ideatrice di una linea che porta il suo nome Stefania Malvezzi comincia così la sua avventura, con un piccolo laboratorio che oggi è una grande azienda di produzione, dove si respira odore di pellame, di colla e dove si incontrano fili da cucire di ogni colore. L’ esigenza di un mercato in continua evoluzione si fonde con l’inconfondibile impronta di chi conosce la tradizione per offrire prodotti unici nella loro creatività e soprattutto innovativi. Borse e accessori al passo con lo stile del momento, oggetti esclusivi per la donna, per evidenziare la sua femminilità in ogni occasione.

stefania_malvezzi_moda_abbigliamento_shopping_4fashionlook

stefania_malvezzi_moda_abbigliamento_shopping_4fashionlook

stefania_malvezzi_moda_abbigliamento_shopping_4fashionlook

facebook

Pagina 2 di 143
4fashionlook su Facebook   4fashionlook su Instagram   4fashionlook su YouTube