Toolbar

2019

24 articoli

La collezione SS20 V.Bell si presenta con un look ancora più ricercato cercando di portare avanti sempre. I focal point del brand. V.Bell presenta 3 nuove borse che potranno accompagnare donne e ragazze per tutta l’estate e non solo. BLOSSOM BAG: Come si può capire dal nome la borsa “fiorisce” Da bauletto diventa tote nella variante “WorkHaolic” e secchiellino nella variante “Everyday”. Stampa cocco, pelle liscia e pelle con stampa “skizzo” sono il “contenitore” per una morbida nappa o una pelle stampa struzzo. Al’interno la borsa, in entrambe le versioni, ha una pochette che diventa facilmente una piccola tracolla da portare separatamente. Più che di una borsa qui parliamo di 4 BORSE IN UNA, il sogno di ogni donna che non vuole rinunciare a nulla. PIPER BAG: Fianchi rotondi e pelle morbida sono i dettagli di questa nuova borsa nata per le donne che amano gli accessori super soft. Stampa pitone in colori super chic e nappa morbida coloratissima fanno di questa borsa un accessorio super trasversale tra le varie generazioni. MOONY: Questa borsa è già presente in THE COLLECTION per essere creata nei colori in cui la cliente si riconosce maggiormente. In questa collezione MOONY diventa una cartellina dal gusto leggermente vintage, ma dai colori decisamente moderni. Pelle liscia colorfull con dettagli di lucertola. Tutte le nuove borse entrano in The collection, e saranno personalizzabili nei colori e nel mood Spring Summer 2020. Da questa collezione V.Bell cercherà di usare tutti pellami provenienti dalla conceria KARA (trezzano S/N MI) in modo da utilizzare prodotti provenienti dal territorio in cui crea le sue collezioni. Portare avanti un discorso di sostenibilità anche per quanto riguarda l’utilizzare al meglio ciò che il suo territorio offre è molto importante.  I dettagli e i piccoli accessori saranno sempre prodotti con pellami e accessori di scarto e riciclo. facebook

Il progetto artistico musicale Alexita+KiMa nasce a Roma sulla terra rossa dei campi da tennis. Le due ragazze si conoscono durante la partecipazione al campionato italiano di tennis di serie D per il quale giocano ancora insieme a tutt’oggi. Amiche e compagne di squadra, condividono ed approfondiscono la passione per la musica elettronica, decidendo di studiare per potersi affacciare al mondo del djing ed ella produzione musicale. Dopo i primi anni di esibizioni prevalentemente nella loro citta, Roma ma anche in altre come Milano, Firenze, Cortina d’Ampezzo, L’Aquila, nonché su vari litorali estivi della movida italiana come Ostuni, Gallipoli e Forte dei Marmi , il duo inizia ad affacciarsi anche alla scena internazionale suonando ad Ibiza e Tel Aviv. Le origini brasiliane di Kima e  la passione per i viaggi di Alexita  (con la partecipazione a festival musicali come Burningman, Tulum e Dayzero Masada) influenzano i loro set e le loro produzioni musicali con sonorità di mondi lontani, multiculturali, etnici, elettronici e psichedelici al tempo stesso. Ad oggi, tra gli avvenimenti musicali più importanti, quest’estate sono state resident al The Sanctuary Summer Festival dove ogni giovedì hanno condiviso la serata con ospiti del calibro di Damian Lazarus, Peggy Gou, Black Coffee, Sven Vath, Bedouin, &me, Blond:ish, Guy Gerber ed altri; inoltre, sempre quest'estate e per la seconda stagione consecutiva, sono state confermate dj resident al White Ostuni beach Club in Puglia per il sabato notte, dove hanno aperto il set a vari artisti internazionali come Elena Pavla; Alaia & Gallo, Italobros.
"I set di Alexita+KiMa, nella loro interezza,  possono essere letti come delle sinusoidi che salgono e scendono, alternando l’house elettronica, psichedelica a l’afrohouse e la melodictechno, instaurando con la dancefloor interazione e legame durante tutto il set. Il loro sound riporta sonorità di varie culture, multietnico, è un mix di musica elettronica con influenze Afrohouse ma con un occhio anche ai suoni beduini del deserto e dell’est del mondo; vengono proposti i synth scuri alla Artbat ma anche drums tribali, fisarmoniche gitane e flauti andini.” www.alexitaandkima.it  facebook

Dress Code è una nuova linea di abbigliamento per una donna frizzante e coloratissima, pensata per una donna dinamica che non vuole passare inosservata. Ci sono le camicie in morbidissimo chiffon stampato con fantasie uniche create ed ideate da noi e adatte a tutti i gusti e tutte le occasioni  in tantissimi modelli. Le camicie sono il must have del brand. Morbide , fresche, colorate, adatte ad ogni occasione sono il prodotto con il quale il brand si è affermato e fatto conoscere in questi anni, sono il prodotto che mancava il prodotto di cui si aveva bisogno oggi per dare una spinta in più al proprio look. Il materiale è un morbidissimo chiffon di poliestere semi trasparente, che rende la donna ancora più sensuale ma senza rinunciare a quel tocco di freschezza dato dalle stampe pensate per ogni gusto, dagli unicorni ai gattini, dai muffin ai gelati, dai rossetti ai panda, ce ne sono veramente di tutti i tipi ed i colori. Sempre con femminilità e sensualità, chi più chi meno, passando da quella più sexy a quella simpatica, le puoi mettere quando e come vuoi, sul lavoro scegli una stampa più seria magari floreale, per una uscita con le amiche quella più sexy con i cuori, se invece vai a fare un picnic con le amiche vai sui muffin e non sbagli di sicuro. La vestibilità è normal, quindi non sono avvitate ma scendono dritte, in modo da essere comode per tutti i fisici hanno una manica a ¾ ed il collo di camicia classico. La cosa bella? Si mettono tutto l’anno se poi durante la stagione più calda senza maniche ti senti più a tuo agio il brand ha pensato ad una versione smanicata. Le puoi indossare sul lavoro e nel tempo libero, nella serata in discoteca o quando vai a cena a casa da amici, non ci sono limitazioni, se non la tua fantasia, perché ognuna è adatta alla tua occasione del giorno o della sera. Ti senti triste? Indossa una camicia Dress Code e la tristezza verrà spazzata via dall’entusiasmo e dalla freschezza che esprimono….Unica avvertenza, le camicie Dress Code creano dipendenza, quando ne provi una, poi le vuoi tutte….e non sai proprio quale scegliere ogni volta. Le gonne Dress Code sono realizzate completamente in Italia dalla progettazione alla confezione, perché per il team fondatore è molto importante supportare lo sviluppo del nostro paese e le piccole imprese di stilisti, grafici, sarte e modellisti italiani che rendono questo prodotto così speciale. Le gonne Dress Code sono in raso satin e sono lunghe fino sotto al ginocchio, in perfetto stile anni sessanta. Hanno delle pense per migliorare la vestibilità, non hanno fodera ed elastico in vita che permette al tessuto di fasciare perfettamente la vita. Le gonne Dress Code arrivano in moltissime fantasie e colori: dal rosa acceso con tocchi di viola delle rosa al verde e rosso delle fragole che colorano questi modelli. L’unione di righe e fiori nel modello a ruota con righe sia verticali che orizzontali. Fino alle fantasie in tinte pastello, peonie o fiori tropicali. www.dresscodezine.com  facebook

Positive, nasce dall’idea di due fratelli, Luciano e Milena che hanno fatto della loro filosofia di vita un progetto concreto, non è un semplice brand d’abbigliamento sportivo, ma un vero e proprio bagno di ottimismo, esplosione di solarità e carica di energia. Con le sue linee ammalianti e il design ricercato e innovativo, Positive si rivolge a tutti quei giovani che cercano il mood giusto per affrontare la vita, vestendoli di positività, con un look casual e trendy, dall’appeal stiloso e inimitabile. Da poco sullo store on line, una linea invernale, una nuova tuta artigianale e nuove calzature Positive, tutti articoli ultra glamour, al passo con i tempi senza mai tralasciare il suo dna artigianale e dove l’attenzione al dettaglio fa da padrone. Shoes plus : irresistibili!! Scarpe unisex, comodissime, flessibili, facili da pulire, suola in “Eva” anti scivolo, anti umidità, perfette per ogni occasione, in una vasta gamma di colori e fantasie. Collezioni per un pubblico trasversale in grado di incontrare ogni esigenza di stile e gusto. In cantiere tanti nuovi progetti , nuove linee, nuovi prodotti, irresistibili e unici, tutti da scoprire, targati Positive .
“Come il sole che torna a risplendere dopo un temporale, così anche una pietra può diventare un gradino verso... le stelle!!!!”
CREDERCI SEMPRE, ARRENDERSI MAI!!! Questo è il concept positive, un invito a non abbattersi davanti alle sconfitte, a rialzarsi di fronte agli ostacoli, a credere in noi stessi e nella vita e non perdersi d’animo mai!!! Perché se hai pensieri positivi anche la tua vita lo diventa e se vesti Positive e le sorridi...lei ti sorriderà !!! Live better, think positive, dress Positive!!! www.positivestore.it  facebook

Il Fassamano è un oggetto di design, animato da una gestualità raffinata e sofisticata. Lo si indossa per averlo sempre a portata di mano e, all'occorrenza, accostarlo velocemente al volto. Una micro architettura per il viso, una cornice per lo sguardo, un accessorio utile e sfizioso per unlookdandy o radical chic. Dagli esempi del passato alla rinascita della tradizione attraverso un modello unisex contemporaneo, realizzato artigianalmente in Italia, nel distretto dell’occhialeria veneta. Fassamano è progettato da Cristiana Vannini, designer e art director di Fassamaneria srl, cui fa capo il brand. L’idea nasce ad una cena tra amici, quando nessuno riesce a leggere l'etichetta del vino, scritta in corpo otto. L'intuizione diventa una realtà imprenditoriale quando ci si accorge che il mercato offre risposte ai problemi di vista non del tutto esaurienti. Nel quotidiano siamo sollecitati da centinaia di informazioni lampo che illuminano schermi dalle dimensioni ridotte. Intorno ai 45 anni anni il cristallino perde elasticità e si avverte una leggera difficoltà nel mettere a fuoco da vicino: questa condizione fisiologica si chiama presbiopia. Solo in Italia sono 20 milioni le persone che hanno bisogno di un occhiale da lettura ravvicinata. Esistono gli occhiali da vista “occasionali”, da estrarre dal taschino o cercare in borsa in diversi momenti della giornata; un gesto complicato e di certo poco giovanile. Il Fassamano è unocchiale smart, da indossare in modo diverso, completamente dedicato alle “letture istantanee”: un «oggetto analogico in un mondo digitale» spiega Andrea Camerana, co-founder di Fassamano. I cerchi della montatura sono in acetato di Mazzucchelli 1849, lavorati a Computer Numerical Control e lucidati a mano; la parte in metallo è in alpacca tagliata al laser con trattamenti galvanici e vernice protettiva. Il tutto per un peso di 20 grammi, 9 varianti di colore e textures ed una correzione della presbiopia da +1 a +3.5 diottrie. L'elegante occhiale da collo è anche vincitore nella categoria Jewelry, Eyewear and Watch Design ai Golden 'A Design Award and Competition 2019, chepremiailmigliorprogetto di designdistinto per qualità, innovazione, sostenibilità... Oltre il proprio e-commerce, Fassamano conta una selezionata distribuzione fisica in Italia e all‘estero.  www.fassamano.com  facebook

L’omaggio all’Italia, terra di grande artigianalità. L’attenzione al dettaglio. Il lusso à porter. Il desiderio di fondere arte e moda, marmo e pelle, antico e design, non perdendo però mai di vista la contemporaneità. Nasce così la prima collezione di borse Femea Milano, brand ideato dalla collaborazione tra il manager Luca Cantele e l’architetto Fabiana Scrudato. Una coppia di talenti creativi uniti dalla passione per il bello, con alle spalle un’esperienza ventennale nel mondo del luxury design e nel curriculum collaborazioni con alcuni dei più famosi brand a livello globale come Fendi, Trussardi, Bentley e Bugatti. Le borse “City Collection” di Femea Milano riproducono, con bassorilievi realizzati in polvere di marmo, tre importanti città italiane, Roma, Milano e Venezia. Nel dettaglio, piazza di Spagna, piazza Duomo e il ponte del Rialto. Tre luoghi famosi e ammirati in tutto il mondo per la loro bellezza ed esclusività. Tutte le borse, numerate e disponibili nelle taglie small, medium e large, sono prodotte con pellami di prima qualità e le sculture, in polvere di marmo travertino, sono realizzate e dipinte mano da maestri artigiani. Il composto utilizzato è lo stesso che compone il marmo, poi lavorato con altre componenti segrete che permettono di alleggerire la scultura del peso tipico del materiale. Anche la verniciatura, effetto chiaroscuro, viene realizzata a mano. Le imperfezioni tipiche del marmo e derivate dall’intero processo di lavorazione rendono ogni bag unica e irripetibile.
“Sperimentare nuove forme, immaginare fuori dagli schemi, curare la rifinizione del prodotto, ricercare l’eccellenza e preservare la memoria artigiana sono elementi fondamentali per noi e ci ispirano ogni giorno”, dichiarano Luca Cantele e Fabiana Scrudato. “Ci sono voluti oltre due anni di lavoro, di sperimentazione prima che fossimo pronti a lanciare sul mercato la nostra prima linea. Volevamo che tutto fosse perfetto”.
Il risultato è una collezione di borse senza tempo, già diventate l’oggetto del desiderio della donna cosmopolita, che ama viaggiare e desidera portare sempre con sé l’eleganza del made in Italy. Due i colori: bianco e nero. Nuances agli antipodi ma entrambe sinonimo di classe e signorilità. L’uno esprime speranza per il futuro ed evoca spiritualità, l’altro è associato al mistero e alla profondità. Le borse di Femea Milano sono in vendita in alcune boutique selezionate in tutta Italia e on line sul sito. www.femea.it  facebook

Cristiana è una ragazza forte e determinata, coltiva fin da piccola la passione per la moda e per la musica. Compiuta la maggiore età comincia a lavorare nell'azienda di famiglia, ma avendo sempre frequentato il mondo della notte ha la fortuna di familiarizzare con i più grandi nomi della musica techno! Situazioni che l'hanno portata, andando avanti con l'età a coltivare il grande sogno di poter essere lei un giorno ad emozionare una grande folla con la sua musica. Comincia così a studiare per far diventare questo sogno una realtà, il suo sound è un mix di sonorità techno, techouse, minimal, nudisco, funk. Non ha un artista preferito, ma preferisce accostare le sue performance ad artisti come The Black Madonna, OmarS, Ron Trent, Chez Damier. In poco tempo cristiana è riuscita a farsi spazio in questo mondo mixando sulle consolle dei locali più importanti di Roma e della gettonatissima costa Smeralda! Ha aperto serate ad artisti di altissimo livello come i Neverdogs, Brina Knauss, Elena Pavla. Cristiana è una ragazza umile nella vita come nel lavoro ed il suo mood è:
"Non si finisce mai di imparare, l'artista suona il vero artista ruba; con gli occhi, con le orecchie e con il cuore. Mi auguro un giorno di poter suonare in tutto il mondo, diffidate da chi vi critica, continuate per la vostra strada. Se sapete fare il vostro lavoro, la competenza prima o poi verrà ripagata!" facebook

La Salebi srl, con il suo marchio LeiMe Seta italiana, nasce nel dicembre 2016 dall’iniziativa della titolare Sofia Eusebi, e dalla sua passione per la moda, il made in Italy, e la ricerca della qualità. L’obiettivo iniziale è stato quello di creare un prodotto di alta qualità valorizzando la manodopera dell’area marchigiana. Il prodotto artigianale e altamente sartoriale viene commercializzato sia in via tradizionale, sia seguendo i canali tipici della modernità, in particolare i social network. La materia prima viene acquistata in Italia, nel distretto di Como e Bologna, quindi il prodotto è Made In Italy al 100%. Oltre alla manifattura sartoriale di estrema precisione e cura nei dettagli (vengono usate le cuciture interne all’inglese), altra particolarità del prodotto è la stampa su seta. Il nostro team immagina e crea le stampe che vengono poi stampate sulla seta. Stampe esclusive create per la nostra collezione, che si integrano in maniera perfetta alle nostre proposte a tinta unita, per formare dei look sempre diversi e accattivanti. La gamma prodotti copre tutte le esigenze della donna di oggi: dalla quotidianità di tutti i giorni alla serata elegante fino alla cerimonia vista in ottica più moderna e fresca, soprattutto con la possibilità di riutilizzo del prodotto in varie occasioni. www.leime.it  facebook

Giorgia Amico, ha 28 anni, vive e lavora ad Aprilia, una cittadina vicino Roma. Ha sempre avuto la passione per la scrittura, per le informazioni e anche per la divulgazione ed ha pensato quindi di trasmettere a più persone possibili il suo sapere in termini semplici, sull’argomento che più la rappresenta: i capelli e tutto il mondo che ne concerne. Questo libro nasce con l’esigenza di aiutare... Perché il dare, le hanno insegnato, è l’unico modo per ottenere veramente qualcosa nella vita. Il sapere, ma poi non trasmettere agli altri pensa sia uno spreco e un danno all’umanità, in quanto se tutti diffondessimo generosamente le nostre conoscenze, chi in un campo chi in un altro, saremmo tutti delle persone migliori. Così decide di scrivere un libro formativo “Il segreto per capelli perfetti” dove da consigli in virtù del fatto che stà parlando con un pubblico misto, cerca quindi di essere sempre chiara e concisa. In questo libro trasmette la “passione” per l’amor proprio, perché amarsi vuol dire prendersi cura di noi in ogni forma: estetica, fitness, cura dei capelli, cura della pelle, sana alimentazione e quant’altro. Perché quando ci si vede belli ci si sente più forti, più sicuri, e si riesce a dare il proprio meglio nel lavoro, nelle relazioni, con le persone, con il mondo! Fin da giovane si è specializzata dell’hairstyle in quanto avendo una base da cui partire, ossia un negozio di parrucchiera già avviato da anni da sua mamma Daniela e con l’aiuto della sorella maggiore Lisetta creano un vero e proprio Brand: Degradé Conseil e aprono il salone Atelier Cdc. Dopo circa cinque anni dall’inizio del percorso formativo si specializzano nel metodo della colorazione verticale, il Degradé. Così nasce “Il segreto per capelli perfetti” non vi resta altro che acquistarlo su amazon al seguente link facebook

Moda, magia e bellezza, saranno questi gli ingredienti del trunk show dell’atelier Seta in cui bellissime modelle sfileranno per presentare i dieci splendidi abiti della nuova collezione Primavera Estate 2020. L’appuntamento è per domani giovedì 7 novembre, alle ore 19.00, presso l’atelier (via Roma 45, Battipaglia) che per l’occasione si trasformerà in una vera e propria passerella: un luogo discreto ma prezioso, uno scrigno in cui i sogni di molte donne si fanno tessuto e diventano realtà. L’atelier, infatti, si trasformerà in un bosco incantato, grazie anche alle decorazioni floreali di Armando Malafronte, celebre artista fioraio di Ravello, pensando ad una donna come “fata contemporanea” che gioca con materiali e tagli per un look neo-romantico e disinvolto fatto di tulle e di ricamo 3D. Ma non solo, anche fiori, pizzi e trasparenze regneranno incontrastati sui modelli dalle linee semplici impreziositi da giochi di tessuto tridimensionali. In passerella sfileranno abiti dall’anima delicata e romantica, proprio come quella della loro creatrice, Valentina D’Alessandro, che ha realizzato un autentico esempio di stile fatato. I colori pastello, i fiori, a tratti le tinte di rosa e violetto, creeranno delle vere e proprie fiabe da indossare. Gli abiti, infatti, sembreranno fluttuare leggeri tra pizzo e tulle ricordando i profumi di prati in fiore e di brezza primaverile, creando così uno stile unico e riconoscibile, come spiega la stylist:
«La mia idea è stata quella di completare il look a partire dai dettagli degli abiti stessi e dei tessuti, che si declinano in accessori molto contemporanei e con un feel neoromantico. I vestiti che sfileranno saranno il risultato del confronto avvenuto tra me, mia sorellaEtta e mia madre Cristina. Noi tre, infatti, abbiamo una profonda intesa che ci ha permesso di unire le diverse sfumature dei nostri caratteri. Sono sicura che la nostra collezione, oltre a mostrare l’attenzione e la qualità per i dettagli, riuscirà a coinvolgere tutti gli invitati e ad accompagnarli in un mondo magico e sentimentale che da sempre caratterizza la mia azienda e soprattutto le mie donne».
L’atelier Seta, dunque, si rivolge a donne romantiche ma anche forti e un pò sbarazzine, sempre eleganti ma, nonostante ciò, delle vere it girls che in questo panorama, dove si ripetono ritualità e gesti di un mondo che sta cambiando velocemente, riescono ancora a non smettere di sognare. Ad accogliere gli invitati,per la presentazione della collezione della prossima stagione, ci sarà uno squisito cocktail di benvenuto che riprenderà la delicatezza e la dolcezza degli abiti, ovvero un candy coktail in cui lo zucchero filato ne esalterà la piacevolezza. Ma a rendere il trunk show davvero memorabile sarà l’incursione del celebre pasticciere Renato Ardovino, famoso cake designer italiano, che porterà in omaggio una torta speciale accompagnato dalle telecamere del canale televisivo Real Time, per la realizzazione di un nuovo programma. facebook

Sempre più elegante, sempre più chic, sempre più “luxury”, la creativita’ di HOOPS si raffina ulteriormente per dare vita al nuovo modello “New Luxury Diamonds”, un segnatempo dall’appeal prezioso ed importante, capace di incantare con un mix di rigore e bagliore. 31 mm di cassa in metallo lucido, lunetta zigrinata, quadrante soleil con pietre applicate come indici, movimento con data e lente cyclope e bracciale tipo “president”. Sono sempre più numerose le caratteristiche che richiamano la tradizione dell'alta orologeria ad essere evocate e sdrammatizzate per contraddistinguere i modelli del brand meneghino, da diverse stagioni leader di mercato nella fascia dei segnatempo al di sotto dei 100€. Appeal serioso e scintillante, perfetto per scandire la preziosita’ del tempo con i "diamonds" applicati, il New Luxury Diamonds è disponibile in 5 varianti di quadrante: dal nero a degradare fino al bianco attraverso scale di argento e grigio con l’alternativa in rosa polvere. Proposto in tre diversi colori di metallo (Gold; Silver e Silver & Gold), il nuovo modello New Luxury Diamonds di HOOPS esprime rigore ed eleganza indossabili da tutti con ironia. Un segnatempo ideale per tutti i gusti…e per tutte le tasche. www.hoopswatch.eu  facebook

Matteo Caviglioni nasce a Terni nel 1990 e nel marzo del 2014 si laurea in Design. Estremamente raffinato, il suo stile propone un’estetica basata sulla sua visione del contemporaneo, un equilibrio ricercato tra il buon gusto, la sapienza artigianale e la sensibilità verso l’arte. La sua produzione è modulata attraverso un design caratterizzato da tagli e tessuti sperimentali mixati con lavorazioni manuali che contribuiscono al fascino di una donna cosmopolita ed indipendente, sempre alla ricerca di uno stile personale. Le sue creazioni sono il risultato di una ricerca continua e d’avanguardia non a caso il suo logo è una rondine, simbolo di continuo rinnovamento e messaggera della vita che ricomincia. La F/W 2019/20  propone un womanswear dalle forme rigorose e linee simmetriche, ricami ottenuti con nuove tecnologie che accendono la dimensione della sensualità. Materiali innovativi utilizzanti in ambito di performance anche sportiva, sono plasmati con tecniche tradizionali, dando vita ad un nuovo vocabolario femminile. L'impronta di Caviglioni declina una donna apparentemente poco malleabile, selettiva, dalla grande forza interiore. Sintetizza la purezza con tratti netti di costruzione e decostruzione per rendere leggera ma fortemente organica la figura femminile. Elementi di gusto formale sono decontestualizzati con virtuosa sottrazione, in modo inesorabile ma delicato, valorizzando il rapporto costante tra abito e corpo. Mette in rapporto rigido e fluido, sintetico e naturale in una composizione armonica dall’intonazione romantica. Giocare con le convenzioni, usare le idee di un linguaggio esistente per sovvertire stereotipi radicati. L’estetica che regola il marchio Caviglioni è soffersiva; esiste in relazione all’idea di identità e alla presenza di una sperimentazione. Definire e pulire i capi tramite una solerte azione di filtraggio che esamina la decennale stratificazione della moda annunciando quella futura. Non siamo davanti ad una speculazione: dettagli che rispondono a periodizzazioni o cicli del passato con Caviglioni acquistano una valenza nuova. Indossando fibre vegetali, tecniche e di provenienza animale, si fa propria una porzione del mondo naturale: si porta addosso uno schermo che rappresenta la personale e quotidiana sperimentazione. Abiti che combinano un’austera intoccabile ieraticità con la sinuosità delle curve del corpo femminile. La limpidezza dei processi artigianali del made in Italy si coniuga e si armonizza con le tecniche innovative del presente svelando un connubio di grande eccellenza. Caviglioni re-immagina in modo elegante il contesto urbano con elementi traforati e sagomati infondendo maggior vigore e carattere alle proprie combinazioni stilistiche. Riconfigura l’idea di una costante semplicità lineare con dettagli preziosi e ricami di propria invenzione, trasformando un’idea in uno stile di vita basato sulla comprensione profonda dei desideri femminili. www.caviglioni.it  facebook

La fotografia é sempre stata la sua grande passione, di quelle che non sai neanche bene da dove sia scaturita. Semplicemente, senti che é qualcosa che ti rende felice, che stimola le sue sinapsi, che la porta naturalmente a fare ricerca, formarsi ed informarsi. Ha iniziato un pò per gioco con le sue amiche, coinvolgendole in progetti che le venivano in mente e prestandosi volentieri a realizzare i loro. Oggi la fotografia per lei é diventata un lavoro, tanto che ha anche aperto un suo studio. Ma é restata quella cosa che la fa sorridere gli occhi. Ritratti e moda attivano la sua vena artistica in modo particolare, ma anche reportage ed eventi fanno parte del suo portfolio. facebook

La collezione FW 19/20 di Gentile Catone esplora le inquietudini della società contemporanea, disincantata e scardinata, senza prospettive, eppure in bilico tra velleità ascetiche e ibride forme mistiche, alla costante ricerca di quel “meraviglioso” che possa, con la sua ingenua carica eversiva e sovrannaturale, spazzare e squarciare lo sterili orizzonte materiale che la circonda. Il nome della collezione, “Aconito”, fiore velenoso dalle sfumature violacee, sintetizza a livello cromatico e semantico la collezione, quale varietà prediletta che prospera nel giardino di Proserpina, coi suoi grappoli di calici vividi e letali che si stagliano nella bruma stigia. La donna Gentile Catone si muove in questo immaginario magico e noir attraverso il richiamo a triadi, che incarnano diversi aspetti multiforme universo femminile. Tre le donne, dunque, che ispirano e motivano la collezione: la madre, la depositaria arcana e misteriosa di un saper ancestrale e, infine, la donna volitiva ed indipendente, tre proiezioni della figura femminile nella società odierna simbolo di forza e determinazione. Il racconto di Gentile Catone viene narrato su raso di seta, twill e jersey di viscosa che caratterizzano abiti, gonne e camicie dalla vestibilità over o dal taglio bon-ton, elemento distintivo di tutte le collezioni del brand. Il dualismo delle forme ricorre anche nei capospalla e nei cappotti della stagione in mohair, velluto e pied de poule, impreziositi da ampi colli viola in mohair o da piume viola pastello. www.gentilecatone.com  facebook

Si terrà da domenica 26 a martedì 28 luglio la nuova edizione di Maredamare, il salone italiano del beachwear. Protagoniste le collezioni mare e accessori per l’estate 2021 presentate, come sempre, all’interno della Fortezza da Basso di Firenze.
“Le nuove date segnano un cambiamento profondo nel nostro sistema – sottolinea Alessandro Legnaioli, presidente di Maredamare – poiché in accordo con le aziende espositrici abbiamo pensato di accontentare i nostri visitatori uscendo dal fine settimana e posizionandoci al di fuori dei giorni caldi dei saldi. Da domenica a martedì i nostri buyer avranno sicuramente la possibilità e il tempo di visitare la fiera, oggi sempre più imperdibile grazie ad un’offerta che abbraccia tutto il comparto mare europeo e non solo, dai marchi storici e dai grandi gruppi specializzati, fino ai brand internazionali e passando attraverso i piccoli atelier di ricerca”.
In programma, come di consueto, eventi collaterali, momenti di svago, di incontro e di approfondimento unitamente alle consuete sessioni di sfilate personali e collettive. www.maredamare.eu  facebook

“RomaFashion White”, uno dei più importanti appuntamenti dedicati al mondo del “Wedding” giunge nel 2019, alla sua XIII^ Edizione. Il suo format, un fashion-show esclusivo, si contraddistingue dalle altre iniziative del settore per l’unicità della sua location: la Chiesa Episcopale di San Paolo Entro Le Mura, un complesso architettonico in stile neoromanico-neogotico, dichiarato monumento nazionale dal Governo Italiano. L’evento, andato in scena lunedì 21 ottobre, ideato da Antonio Falanga, organizzato da Grazia Marino, e prodotto da Spazio Margutta, condotto dalla giornalista Cinzia Malvini si è avvalso dell’autorevole Patrocinio del Comune di Roma - Municipio Roma I Centro. La navata centrale della Chiesa “catwalk” unica a livello nazionale, anche quest’anno è stato il palcoscenico ideale per quattro prestigiose realtà dell’Alta Moda Sposa e delle eccellenze imprenditoriali del settore, che fanno della tradizione sartoriale e della ricerca il loro il loro principale obiettivo. Di gran prestigio il ritorno a “RomaFashion White” di Giada Curti, stile “Seventies” per la nuova Collezione Resort Spring/Summer 2020, dedicata ad una delle attrici più prestigiose del Cinema italiano “Monica Vitti”. Maxi abiti fluttuanti, realizzati in tessuti preziosi rigorosamente Made in Italy che vanno dalla duchesse allo chiffon fino al satin, da portare con fiocchi annodati e luccicanti collane al collo, dettagli che lasciano trapelare carisma, fascino e una profondità di spirito che le è propria. Per la Maison Gemelle Donato ispirazione agli anni 20 e 30 per la capsule collection di Alta Moda Sposa “Gabrielle” creazioni sartoriali dallo stile deciso e ricercato; perfetto connubio tra lo stile moderno e quello classico. Ideate e realizzata nell’Atelier di Catania, in Viale XX settembre, luogo ideale dove le stiliste Antonella e Mariella Donato portano in scena il proprio talento creativo fondato sulla straordinaria ricercatezza e cura del dettaglio. Per il debutto della sua linea Haute Couture, Annamaria Wenzel, nata a Roma, ma di origine austriache, sceglie la navata di una delle più esclusive chiese della capitale. Diplomata all’ Accademia di Costume e Moda di Roma, formazione sartoriale plasmata nella storica Maison di Fernanda Gattinoni e poi di seguito in altre prestigiose realtà capitoline, presenta dieci creazioni avvalendosi della sapiente abilità sartoriale dei propri artigiani, utilizzando quasi esclusivamente materie prime, pure e tessuti made in italy. Linee dal trend ecosostenibile per alcuni outfits, mentre altri traggono ispirazione dalla creatività dei grandi maestri dello stile, dando vita ad una rivisitazione de “La petite robe noir” tanto cara a Chanel e a Givency. L'Accademia di Moda SITAM di Lecce è sinonimo di attualità e sperimentazione, come la Collezione “CARROUSELS” presentata a Roma, ispirata ai colori e ai volumi delle tipiche giostre francesi. Una sfida gravitazionale utilizzando un tessuto innovativo per l’haute couture, il neoprene, un materiale tecnico nato per l’abbigliamento degli sport acquatici, diventato ora l'anima e il cuore di questa capsule. Punto di riferimento per tutto il Sud-Italia, per l'Alta Formazione Professionale del settore Moda , l'Accademia di Moda SITAM, oltre a ricevere numerosi riconoscimenti come il prestigioso Premio "Alla carriera e alla  Professionalità della Moda" ricevuto da AltaRoma, è rinomata per l’ideazione di shooting fotografici di altissimo livello professionale che rappresentano la naturale conclusione dei progetti didattici, nei quali protagonisti sono i propri allievi: dalla progettazione alla realizzazione dei capi, dalla strategia di marketing al progetto di comunicazione moda.  L’evento anche quest’anno si è avvalso della professionalità del Beauty Designer Raffaele Squillace che ha curato l’immagine delle modelle, per l’Hair Stylist Lello Sebastiani coadiuvato dai professionisti del settore della Tecna che inoltre distribuisce i propri prodotti nei Retail di Lusso, nei Migliori Saloni di Bellezza e Concept Store, di tutto il mondo. Nel corso dell’evento “RomaFashion White” di particolare prestigio il momento dedicato al conferimento del "Premio RomaFashion” Premio alla Carriera e alle Professioni Moda.  L’iniziativa ideata nel 2002 dal fashion producer Antonio Falanga mira a rendere omaggio alle carriere e all'impegno dei principali protagonisti del sistema moda italiano: giornalisti, stylist, fotografi, uffici stampa, istituti e accademie di moda, fashion testimonial, ecc … che promuovono e operano con competenza, nei diversi ambiti professionali del settore moda.  I professionisti della Moda premiati nell’Edizione 2019 sono stati: per la Sezione Televisione la giornalista di RAI Uno Lisa Marzoli; per la Sezione Editoria il Direttore del Settimanale TUTTO Francesco De Angelis; per la Sezione Web Press Costanza Ignazzi e Veronica Cursi del Messaggero.it; per la Sezione Wedding Planner l’Event Creator Cira Lombardo; per la Sezione Top Mal Model Massimo Gradini; per la Sezione Fotografia Mas Tassini Studio di Marco Tassini e Alexandra Mas; per la Sezione Green Food Tina Vannini; per la Sezione Wedding Travel  il Tour Operator Cartorange ed infine per la Sezione Hair Style TECNA Italia. www.romafashion.it  facebook

Un’intrigante, elegante Regina di Cuori approda a New York dopo un lungo viaggio. Con la sua naturale e spontanea sofisticatezza, reinterpreta un mondo caleidoscopico ricco di impressioni fascinose e travolgenti vibrazioni. Nella sua valigia tanti modelli CHIARA BONI La Petite Robe, sempre raffinati e confortevoli. La magica atmosfera dell’Africa è evocata dalle stampe animalier, che spaziano da macule giraffa e leopardo fino alle striature tigre. Dall’Est, questa Regina di Cuori super chic porta con sé motivi paisley dalle origini persiane e ikat malesi. Passando per il Messico, meravigliose farfalle multicolore inspirano una maxi stampa allover. La femminilità determinata che caratterizza il marchio si traduce nelle versatili silhouette dalle forme attillate, con dettagli cintura che segnano la vita, e dai nuovi tagli boxy. Applicazioni floreali sbocciano sulle spalle e sulle maniche di tute e abiti a colonna, mentre tagli asimmetrici danno un tocco fresco e spontaneo ai foulard dress nel nuovo morbidissimo slim jersey. Un satin plissettato arricchisce gli intriganti volumi degli abiti da sera black & white, e si abbina ad inserti jersey stretch sui maxi dress presentati in una gioiosa palette corallo, rosso, giallo, blu e verde. Glamour, versatile, a tratti eccentrica la Regina di Cuori è capace di sorprendere con giochi di stile cowboy: stivali e cappelli texani, foulard e zaini in stampe di stagione, stravaganti orecchini e sexy bustier. La donna della SS20 di CHIARA BONI La Petite Robe è una Regina di Cuori country folk e metropolitana che riesce ad abbinare giorno e sera in modo chic ed originale, impossibile sfuggire al suo fascino. La collezione CHIARA BONI La Petite Robe Primavera Estate 2020 ha sfilato a New York il 7 settembre al Gallery II at Spring Studios di fronte ad un parterre di ospiti e celebrities addicted al marchio italiano. Tra gli ospiti in prima: Cara Kennedy Cuomo, attivista della sostenibilità, che ha sposato con entusiasmo il progetto Chiara Boni La Petite Robe con EUROJERSEY “Measuring for a Sustainable Future” e ne è diventata Ambassador, Kerry Kennedy, Caroline Vreeland, Janet Montgomery, Kathrine Narducci, Nichole Galicia, Julie Mintz, Bojana Krsmanovic, Nibar Madar, Mollye Rogel, and Wendy Williams. www.chiaraboni.com  facebook

Catalina Jacob nasce nel 1997 in Romania a Bacau. Dopo la separazione dei genitori si trasferisce con la mamma in Italia e cresce nel comune di Avezzano, Abruzzo, chiudendo ogni tipo di rapporto con il padre. La sua infanzia non è stata semplice perché nel 2000 quando aveva 3 anni, a causa di un’ incidente domestico  ebbe una grave ustione su tutta la gamba sinistra e nel 2006 a 9 anni un incidente con la macchina che le provocò delle gravi ferite sul lato destra del viso. Nella sua adolescenza a scuola è stata vittima di bullismo: le sue cicatrici per gli altri bambini erano una forma di diversità e di conseguenza era oggetto delle prese in giro di alcuni studenti. Le molestie verbali l’hanno portata a essere una bambina molto timida e insicura, questi disagi inoltre la portarono ad ammalarsi di anoressia. Durante quel periodo cominciò a coprire i suoi segni del viso con i capelli e quelli della gamba con gonne lunghe.
‘’A volte, quando hai delle cicatrici all’esterno, si creano anche all’interno”.
All’età di 14 anni divenne una ribelle totalmente indifferente all’opinione che la gente si potesse fare sul suo conto. In seguito si appassiona alla moda, e aspira a diventare una modella. Partecipa cosi a molti concorsi di bellezza, ma all’inizio fu scartata per via delle sue ‘’imperfezioni’’. Questo non bastò per abbattere il suo sogno di diventare una modella. Successivamente si trasferì a Milano dove fu scoperta da uno scout che ha creduto in lei, Matteo P., e da lì intraprese la carriera di modella e fotomodella: quelle che una volta erano le sue imperfezioni oggi sono diventate il suo punto di forza. Ma ben presto si accorge che fare la modella non le basta e che il suo sogno più grande e dimostrare la sua determinazione. Appassionata di comunicazione e psicologia, con determinazione nel 2019 partecipa a Miss World Italy classificandosi tra le finaliste per essere una portavoce della sua storia  e lanciare un messaggio a molte ragazze che come lei hanno avuto difetti, imperfezioni e insicurezze. Ha poi intrapreso un percorso di volontariato con associazioni per l’aiuto di bambine anoressiche presso gli ospedali. Catalina Jacob oggi afferma che le esperienze di vita che ha vissuto l’hanno aiutata a crescere, a diventare una donna forte, ambiziosa e determinata  ed a vivere la vita con positività. facebook

Fabiana Gabellini, giovane fashion designer di Cattolica, sin dalla fondazione del suo omonimo brand nel 2012, ha condiviso la frase del famoso drammaturgo e scrittore Oscar Wilde.  Diplomatasi come“Esperta di Moda e Costume” ha proseguito gli studi presso l’Ateneo Carlo Bo di Urbino conseguendo la Laurea in “Progettismo di Moda” e, nel 1999, ha iniziato subito prestigiose collaborazioni con famose griffe del panorama fashion:  Alberta Ferretti, Jean Paul Gaultier, Moschino, Ozbek. Fabiana ha inoltre realizzato i costumi di scena per la stagione lirica del Teatro Rossini di Pesaro, ha presentato le suecollezioni alla Milano Fashion Week, a Cinecittà, ad Altaroma e, presso  il Museo  Gam di Milano, ha collaborato con l'Associazione Ada Danze Antiche per  un omaggio a Isadora Dunkan. Ha inoltre partecipato a 3 edizioni della manifestazione Arte & Musica a Roma ideata dal grande Maestro Michele Spanò. Giovane e determinata, con un notevole background, nel 2017 crea ‘Arte da Indossare’: un progetto che vede protagoniste le opere pittoriche di artisti contemporanei stampate su seta  e utilizzate per la realizzazione delle sue creazioni Haute Couture in limitededition. Nel 2019, Fabiana Gabellini apre il suo primo flagshipstore nel cuore di Cattolica, in Via Matteotti 26, una Boutique esclusiva nella quale la tradizione di famiglia si fonde con la contemporaneità. Le creazioni sartoriali di Fabiana Gabellini enfatizzano e valorizzano ogni donna attraverso l’utilizzo di materiali pregiati, le lavorazioni fatte a mano, la ricchezza delle decorazioni, la costruzione architettonica  dell'abito realizzato su misura, i cromatismi, l’eleganza, la femminilità, lo stile totalmente personalizzabile.La passione per la Danza, la Musica, il Teatro sono fonte di grande ispirazione per Fabiana Gabellini che riesce sempre a fondere arte e moda in maniera molto equilibrata poiché consapevole che entrambe hanno lo scopo di comunicare un messaggio che può essere innovativo, rivoluzionario o strettamente individuale. Alla base delle collezioni couture di Fabiana Gabellini c’è sempre il concetto che ‘l’abito fa il monaco’ non semplicemente perché lo veste ma ancor più perché lo distingue rivelandone lo stile e la personalità. Diviene riduttivo quindi considerare la moda di Fabiana Gabellini come semplici capi di tendenza perchè le sue creazioni sono un connubio di arte, tradizione, innovazione, specchio della società nella quale viviamo.  L’eleganza dei suoi outfits sono la sintesi tra buon gusto, garbo ed individualità. Fabiana disegna abiti dal fascino particolare, con finiture e cuciture d'altri tempi, utilizzando nobili materiali, dedicate ad una clientela esigente, raffinata, che ama uno stile originale, di inconfondibile classe e di grande raffinatezza. Gli abiti, sebbene rivisitati e rielaborati in chiave moderna, sono indiscutibilmente Classic-Chic: seducenti ma, al tempo stesso, facilmente indossabili; un doppio esercizio di stile per realizzare look che, come sogni, sono evanescenti e senza tempo. Un ensemble di capi arricchiti dalle più preziose lavorazioni, dalla personalissima interpretazione creativa di Fabiana Gabellini che vuol essere l’espressione di un eccelso Made in Italy, che lei stessa considera un impegno ed un privilegio, da indossare con orgoglio. Un mix di textures e di linee, dal taglio semplice e ben definito, riconducono all’âge d’or della couture francese e italiana sapientemente mescolata ad una vocazione astratta dell’arte moderna. Uno stile preciso ma diverso che crea un’eccezionale liaison tra l’allure d’antan ed una visione decisa e serena del futuro. Gli abiti, perfetti per un diner en ville, sono romantici, aggraziati, seducenti e pratici, un passe-partout per la poliedrica giornata della  moderna businesswoman che passa dal lavoro alle occasioni mondane. Mises uniche ed esclusive che la griffe Fabiana Gabellini dedica alla donna “unica” che le indosserà. www.fabianagabellini.com  facebook

La Maison Veronica Parwin prende il nome dalla sua giovane stilista Milanese che ha saputo allineare tradizione e modernità per realizzare e proporre le sue collezioni nel mercato Europeo ed Internazionale. L’essenzialità ed il rigoroso atteggiamento verso scelte ponderate, attenta a tutte le condizioni che finalizzano il rispetto per l’ambiente e quanto lo circonda hanno determinato la decisione di mantenere “studio, realizzazione e produzione” esclusivamente in Italia. Tutti gli elementi sono l'espressione dell'impegno della sua creatrice verso lo spirito indipendente e la forza delle Donne, ha ritenuto onorare la sua città chiamando la collezione di punta Ambrogina. www.veronicaparwin.it  facebook

Cotone® Made in Italy è il brand fashion nato dall'estro e dalla creatività della speaker radiofonica Greta Mariani. Il nome del marchio porta in sè le peculiarità che lo contraddistinguono: la composizione dei tessuti 100% cotone, fibra nobile e anallergica, e la realizzazione artigianale dei capi fatta in Italia, in tutta la sua filiera produttiva. Da sempre informata su tutto ciò che è "up to date", Greta ha dato vita ad un marchio progettato con un'ottica "tailor made", secondo la quale è il vestito che si deve costruire attorno al corpo, esaltandone le forme e le peculiarità. Con Cotone® Made in Italy, a ciascuna fisicità è "cucito addosso" un taglio diverso. Punto di forza del brand, infatti, è il Bra PushUp, ovvero un sistema di coppe modellanti inserite internamente nell'abito, un brevetto esclusivo del marchio che permette di ottenere un duplice scopo: dare volume a chi desidera un effetto "wow" e assicurare sostegno a chi ha forme più generose. Questo grazie a due tipologie di coppe, la A e B, e a un sistema di taglie e modelli: lo Slim, adatto ad un fisico classico, il Comfort, per una silhouette più morbida, e il Comfort Plus per taglie curvy. Per la nuova stagione, alla Continuative Collection di abiti in tante varianti "color block", da sempre cifra stilistica del brand, si affiancano cinque Capsule Collection: Cotton Lurex e Cotton Glitter, ispirate agli scintillii e all'internazionalità della disco, e Cotton Flowers, Cotton Lace e Cotton Stripes, che strizzano l'occhio agli anni Novanta, ai giri in Vespa e a tutto ciò che richiama il Made in Italy. Tutte le Capsule conservano le peculiarità del brand (il Bra PushUp, ma anche il taglio all'americana sulla schiena, che esalta la forma delle spalle). Grande novità di quest'anno, anche la speciale BeachWear Collection in serie limitata, in quattro modelli: il classico Swinsuit intero, il Bikini, lo sportivo Beach Top e la sua variante Beach Zip. Tutti sono disponibili non solo in monocolore, ma anche in Cotton Lurex o Cotton Glitter e progettati per essere indossati all day long, dalla mattina in spiaggia fino alla sera in discoteca, magari abbinati agli altri items della famiglia Cotone: pants, Beach CoverUp e molto altro. L'attenzione che il brand riserva al tessuto, è unica nel suo genere. I capi in Cotton Glitter sono in 100% cotone, perfetti per chi ha una pelle sensibile e cerca il massimo della delicatezza, ma coniugata a tagli moda e colori attuali. Il Lurex, invece, è un tessuto in filo di argento, oro o bronzo, doppiato internamente in cotone 100%, a tutto vantaggio del comfort sulla pelle. Il Cotton Lace è un pregiato pizzo di cotone, doppiato in 100% cotone anche al suo interno. Cotone® Made in Italy si riconferma anche per questa stagione come l'unico brand tutto italiano che è riuscito a portare il cotone, tessuto pregiato, nobile e confortevole per eccellenza, al suo massimo livello come sperimentazione nei tagli e nelle cuciture. www.cotonemadeinitaly.it  facebook

Porto Selvaggio è il nome di un angolo incantato del Salento, dove la terra incontra il mare, un luogo di scogli, dune, spiagge incastrati nella rilucente flessuosità trasparente delle onde. Porto Selvaggio è anche il nome della capsule arrivata sul mercato statunitense nell’estate 2018,realizzata da Hot Couture, dove Veronica De Luca, anima creativa del brand, propone ancora una volta, un elemento disrupting come rappresentazione della visione,sempre più definita, della donna smart, audace, creativa, libera: il modello TRICK-INI, futuro it-swim dell’atelier salentino. Realizzato in soffice tessuto lycra a effetto glossy, in versioni limitate, il TRICK-INI nasce declinato su tre stili differenti, studiati nei minimi dettagli per coniugare l’espressione artistica ad una perfetta vestibilità e dall’astuta, ecologica semplificazione dello spazio e delle risorse. Lacci intrecciati e inserti da staccare creano look sensazionali; per giocare con le forme ed i colori, e creare, inventare, sistematizzare intelligentemente abbinamenti stilosi e pragmatici con qualunque capo estivo. Un modello chiave da portare sempre con sé, estremamente versatile per venire incontro alle esigenze slow fashion di chi viaggia leggero, con una valigia compatta che contenga di meno e di meglio. www.veronicadeluca.it  facebook

Purezza, sincerità e amore sono alla base delle sue ispirazioni nella "LOVE" collection di Jlenia Di Bonaventura; e cosa poteva rappresentare al meglio queste tre parole?! Il CUORE. 
Realizzate in tanti colori e personalizzabili con le nostre iniziali.
"Se hai cuore non puoi perdere nulla dovunque vai, puoi solo trovare." facebook

Aquaviva è un brand luxurybeachwear che si ispira all’incantevole paesaggio della Baia di Nerano, lungo la Costiera Amalfitana. Acquaviva D’Aragona, giovane stilista e ghost designer, che affascina e conquista con i suoi modelli mare, creati con tessuti lurex, pizzi e tulle, per essere indossati come dei gioielli, da mattina a sera, per un bagno al mare, ma anche per un aperitivo sulla spiaggia all’ora del tramonto. Bikini, trikini e modelli interi vestono di sinuosa femminilità la bellezza del corpo femminile, creando un mix raffinato di luci e ombre, attraverso gli scintillii oro e argento dei tessuti, che richiamano i raggi del sole sulla pelle dorata, facendone risaltare l’abbronzatura. Filati lamé che brillano e risplendono, donando a ciascuna donna il piacere di essere ammirata per il suo naturale fascino, in un intrigante gioco di luci. Caratteristiche essenziali della collezione:  Eleganza, raffinatezza, valorizzare le forme e la pelle della donna. I materiali sono fondamentali perché punta tutto sulla qualità e sulla lavorazione sartoriale che la designer ama seguire personalmente per ogni singolo pezzo, realizzati nei pregiati laboratori napoletani, secondo i canoni de Made in Italy. Pizzi, lurex e tulle sono tessuti eleganti e, anche se non sono semplici da utilizzare, ha cercato di inserirli con armonia nelle sue collezioni. Sono materiali che consentono di indossare un costume come fosse un gioiello, con la stessa preziosità. Obiettivo della stilista:  creare qualcosa che vada oltre il semplice beachwear. Le piace definire i suoi modelli come “Cocktail Bikini”. Caratteristiche donna Aquaviva: Forte, intraprendente, elegante e alla moda, ma soprattutto fiera del proprio corpo, consapevole della propria bellezza. Crescita futura Aquaviva: La designer sogna di avere la possibilità e l’onore di aiutare le donne, le piacerebbe realizzare delle capsule a sostegno di associazioni per la difesa dei diritti delle donne. La moda è stile, non solo dal punto di vista estetico.  Un altro obiettivo che insegue, per il prossimo futuro, è la sostenibilità: le piacerebbe utilizzare, se possibile, tessuti rinnovabili e del tutto naturali. www.aquavivamoda.com  facebook

4fashionlook su Facebook   4fashionlook su Instagram   4fashionlook su YouTube