Toolbar
Ultimi Articoli

2017

24 articoli

Ci sono parole che identificano i nostri giorni: esagerate, inutili, superflue… tutto sempre troppo… Per questo ha pensato di realizzare una borsa diversa dalle altre. Da molto tem­po era alla ricerca di una borsa “furba”, versatile, che la faceva sentire a suo agio durante tutta la giornata. Tra l’Italia e il sud della Francia ha acquistato borse, sacche, tracolle, pochette che rendessero comodo portare tutti i suoi “oggettini fondamentali” per la giornata. Aveva il desiderio di qualcosa con uno stile incon­fondibile, attenta al dettaglio, fashion e al tempo stesso utile. Capiente per lo shopping, comoda per il lavoro e all’occorrenza da usare anche per un aperitivo con le amiche o per una serata speciale! E’ nata sul mare e ama viaggiare restando a contatto con realtà diverse. L’ incontro con esperti artigiani le ha permesso di mettere a punto la prima di una serie di borse. Le ricordano il sapore del mare portato in montagna e in città in modo trendy e adattabile allo stile di chi la sceglie. Materiali tecnici lavabili, waterproof, non temono la salsedine. Un design essen­ziale ma ricercato. Tele marinare usate per windsurf, vele d’epoca, kytesurf e spin­naker rendono la borsa leggera, resistente; anelli in acciaio e manici realizzati con cime per yacht ne fanno un oggetto speciale. Borsa shopping capiente, chiudi le ali esterne e diventa una borsa chic da portare in città, in estate ed inverno, per tutte le occasioni. Il tessuto delle vele viene tagliato, cucito e assemblato a mano da esperti artigiani che rifiniscono la borsa utilizzando fili tecnici impiegati nella nautica con la tipica cucitura a zig zag. I particolarissimi e grandi occhielli in acciaio inox alti 3 cm ven­gono montati a mano con presse speciali. I manici realizzati con lussuose cime per yacht dotate di anima interna e calza esterna, sono impiombati agli anelli da capaci mani di velai italiani. www.bisoubags.it  facebook

Da una rara intuizione nasce la produzione di gioielli di altissima raffinatezza. Le creazioni CŒUR AMOUR BIJOU, dal design unico e inconfondibile, sono il frutto di ricerca e di suggestioni che rendono la collezione originale, per chi ama distinguersi. I gioielli CŒUR AMOUR BIJOU sono di estrema ricercatezza stilistica. La loro pregiata fattura artigiana, caratterizzata da rara imperfezione, li rende sempre unici e pregiati. Se pur simili, mai nessuno identico all'altro. Oro, argento e pietre preziose vengono abbinati a materiali inusuali, come la pelle, per garantire lo splendore e il fascino di chi li indossa. www.coeuramourbijou.com  facebook

"La signora M". Il cortometraggio scritto e diretto da Elisabetta Pellini è stato presentato martedì 5 settembre alle ore 15.00 presso la Sala Taverna dell'Italian Pavilion  nell’Hotel Excelsior al Lido di Venezia "La signora M" tratto da una storia vera, parla di una tradizione popolare che si ripete nel tempo: una mamma ossessionata dalla febbre della figlia, pensando abbia il malocchio si rivolge ad una fattucchiera esperta dell'occulto, scoprirà tra peripezie grottesche che in realtà "la febbre" della sua bambina non è frutto dalle dicerie da allontanare ma dalle tonsille della piccola da rimuovere. Con: Maresa Merlino, Nisida Mastrantonio, Luca Martella, Raffaela Anastasio, Lara Almerico, Francesco Caruso Litrico, Donato Ciociola, Elisabetta Pellini, Manuela Lucchini.
Soggetto di Raffaela Anastasio
Sceneggiatura : Raffaela Anastasio, Elisabetta Pellini, Gabriele Marcello www.elisabettapellini.com  facebook

Princess Goth è la nuova collezione del marchio Made in Italy Francesca Bellavita, che per l’Autunno/Inverno 2017/18 si ispira alle eroine sexy e self confident dei manga giapponesi, rivelandone le diverse anime: dalla più girly a quelle più dark. La ricerca dei contrasti è infatti una firma distintiva per la designer Francesca Bellavita, che ama accostare materiali molto diversi tra loro per dare vita a effetti ricercati quanto esclusivi, come l’abbinamento della lussuosa pelle di serpente con il PVC, la vernice con il camoscio, la lycra con la nappa. Inoltre i dettagli propri dell’immaginario dei manga, come cristalli e gothic elements, si uniscono a materiali pregiati come il raso e il velluto. “Il Giappone è da sempre una fonte di ispirazione del mio stile e Tokyo è uno dei luoghi dove faccio più ricerca. Dal punto di vista tecnico, i giapponesi sono un riferimento per la cura dei dettagli, la scelta dei materiali, la vestibilità precisa. E poi c’è tutto l’immaginario giapponese…un mondo ricchissimo di spunti e contrasti, che si comprendono mettendo a confronto la femminilità più zuccherosa delle mie prime creazioni con l’anima più gotica di questa nuova collezione. Si tratta di aspetti che sembrano opposti, ma svelano una complementarietà sottile. La mia prima collezione era divertente ma sexy, stavolta è sexy…ma divertente!” Perché l’essere donna significa rivelare più anime, in un gioco di contrasti e continuità. Non a caso nella collezione A/I 2017/18 Princess Goth di Francesca Bellavita torna il modello Unicorn, proposto nella versione total black. Anche stavolta le Unicorn sono contraddistinte da un kit di dettagli con cui divertirsi a personalizzare la scarpa in modo sempre diverso: ala laterale, cuoricino, stellina e unicorno. Una scarpa, mille scarpe. E anche decidere il look di ogni giorno diventa un divertimento. Sarà per questo che alla presentazione ufficiale di Princess Goth al recente TRANOÏ di Parigi, in molti hanno esclamato: “Barbie is your best client!”.
“Tutti mi chiedono se sono pazza a fare scarpe da Barbie. Ma pazza perché? Conoscete una sola ragazza al mondo che non vorrebbe essere Barbie?! Quella ha tutto quello che vuole!!! “
Le collezioni di Francesca Bellavita sono realizzate a Vigevano (la Mecca per la produzione delle calzature di lusso, dove moltissime maison, tra cui Manolo Blahnik, Christian Louboutin, Oscar de la Renta e Valentino, vanno alla ricerca dell’eccellenza del prodotto scarpa) completamente a mano, utilizzando materiali di qualità pregiata. Ogni scarpa è contenuta una scatola rosa shocking che ricorda quella dei giocattoli degli anni Ottanta, con una finestra trasparente da cui si intravede il singolo prodotto. Le scatole sono disponibili in due versioni (ballerine e décolleté), identificate da adesivi colorati e ironici, diversi in base al modello. Nella scatola è presente un piccolo catalogo con tutti i modelli della collezione. www.francescabellavita.com  facebook

Un filo sottile attraversa la moda femminile e lega la tradizione del dipinto a mano con la creatività di soggetti moderni  e unisce  il classico con la svolta contemporanea. IL mix di tendenze esplode nel marchio NOTD!STURB. E’ un brand giovane e dalla forte personalità ricco di colore e entusiasmo come le sue proprietarie, due ragazze fiorentine che insieme hanno voluto creare qualcosa di nuovo e unico e sono l’anima ed il cuore del marchio. Hanno lavorato per molti anni per i grandi marchi del mondo della moda prima di decidere di mettersi in proprio e  partite con questa avventura, hanno saputo trasformare un intuizione creativa in una vera e propria professione. Due ragazze che hanno avuto voglia di crescere e costruire qualcosa, che hanno avuto il coraggio di buttarsi in un momento difficile per il nostro paese ma non per questo si sono scoraggiate. La loro fantastica collezione ci regala capolavori artigianali realizzati a mano con materie e pellami completamente MADE IN ITALY. Ogni pezzo è diverso dall’altro, e ogni cliente può personalizzare la sua NOTD!STURB come preferisce creando la borsa perfetta per ogni tipo di personalità. La donna NOTD!STURB non è alle prime armi con la moda, la conosce, l'ha già vissuta e la maneggia con dimestichezza. E' una persona che ama osare. Hanno usato principalmente i canali social per farsi conoscere, e le ragioni sono molteplici: è di moda, è immediato e si basa quasi esclusivamente sulle immagini, il che lo rende particolarmente adatto a raccontare l'estetica di un personaggio o di un brand. Impossibile non possederne una per portare sotto braccio tutto quello che più ci rappresenta, siate curiose e andate a conoscere… NOTD!STURB: LA MIA BORSA PARLA PER ME!!!!! facebook

Djamila Kerdoun, fondatrice e presidente del DK Ambassador e del Sommet International de la Mode, chiude la Parigi Fashion Week riunendo gli interpreti della moda internazionale. Il 4 ottobre si svolge infatti la seconda edizione del Sommet International de la Mode (SIM). Cornice dell’evento è il rinomato Plaza Athénée, albergo situato al n. 25 di Avenue Montaigne nel cuore dell’Haute Couture parigina. Il tema del SIM 2017 è “Parigi Fashion Week per la pace. L’eccellenza e i talenti mondiali a Parigi”.  Il 4 ottobre, grazie al Sommet International de la Mode, 14 tra i maggiori talenti del fashion design mondiale presentano per la prima volta a Parigi la propria collezione Haute couture. Alcuni di loro sono stati scoperti tramite le Fashion Week internazionali, a dimostrazione dell’importanza del sistema moda a livello globale. Djamila Kerdoun sostiene l’originalità della moda e lo fa valorizzando gli stilisti stranieri, che definisce “autori creatori”: fashion designer famosi nei propri Paesi, ma non a livello internazionale. Il suo ruolo di talent scout si svolge in collaborazione con alcuni dei massimi esperti del fashion mondiale provenienti da Madio Oriente, Stati Uniti, Africa, Asia ed Europa. Alia Khan, Presidente dell’Islamic Fashion and Design Council (IFDC), presenta ad esempio la “nouvelle vague” di stilisti islamici. Con uffici in dieci Paesi del mondo, l’IFDC è leader del Consiglio moda e del Modest design che rappresenta l'economia islamica e si pone come un protagonista del mercato globale. Djamila Kerdoun sottolinea: “Sono fiera di presentare una pluralità di stili e di creatività, di far conoscere a Parigi e al mondo dei talenti famosi nei propri Paesi, ma sconosciuti altrove. Sono loro che firmeranno la moda di domani, una moda d’autore che si distinguerà anche grazie all’indipendenza del suo creatore che è fuori dalle regole del fashion system”. La mission del Sommet International de la Mode e della sua fondatrice è dare visibilità e sostegno ai fashion designer francesi e internazionali, per questo la giuria che il 4 ottobre seleziona i migliori talenti è composta da professionisti del settore conosciuti in Francia e a livello mondiale che, per scelta degli organizzatori, non può essere svelata. Ultimo, ma non meno importante, è il messaggio che il SIM vuole trasmettere: in un periodo di scarsa comunicazione tra i Paesi, in un momento in cui mancano il rispetto e l’attenzione verso lo straniero, la moda unisce i popoli e i talenti e attraverso l’estetica e la creatività, favorisce la pace nel mondo.  Perché la bellezza parla un linguaggio globale. www.dkambassador.com  facebook

Andrea Marcaccini Milan è un brand di moda streetwear contemporaneo, nato nel 2016, si contraddistingue per la creazione di capi con tratti unici e originali, peculiarità che sono gli elementi distintivi del brand, caratterizzato da un’estrema qualità dei materiali e una produzione esclusivamente Made in Italy. La produzione made in Italy è affidata ad una rete di produttori esterni selezionati per le loro caratteristiche di artigianalità, qualità e affidabilità. Tutte le fasi del processo produttivo sono direttamente seguite e controllate, dalla scelta all’acquisto dei materiali, dalla realizzazione dei prototipi alla pianificazione della produzione. L’ufficio stile, in perfetta sintonia con lo showroom, si occupa di produrre da un’immagine coerente al marchio una linea innovativa e accattivante, costantemente alla ricerca di materiali nuovi. Il brand Andrea Marcaccini Milan è distribuito in esclusiva per Italia e Estero da 88Showroom, Via Bergamo, 14 Milano. La prima collezione è stata presentata lo scorso gennaio a White Show durante la Milano Fashion Week. www.andreamarcaccini.com  facebook

Giulia N è un brand MADE IN ITALY nato dalla mente frizzante e creativa della fashion blogger Giulia Nati. Nonostante la sua giovane età Giulia decide di lanciarsi nel mondo della moda studiando ed analizzando il mercato mondiale grazie alle sue notevoli conoscenze nel settore. Le scarpe e gli accessori Giulia N rappresentano al 100% lo stile della fashion blogger essendo il frutto di una continua ricerca nel captare le tendenze del momento, gli stili più in voga e I materiali più innovativi. Ad affiancare Giulia in questa fantastica avventura imprenditoriale è l’azienda Pink Shoes Srl che si trova in Italia, nel cuore della Puglia, da sempre nota come uno dei principali distretti calzaturieri a livello mondiale. L’azienda opera nel settore da oltre 50 anni vantando grande esperienza e conoscenza. Un mix esplosivo insomma che da vita ad un brand che si propone come una delle start-up più Glam e promettenti del futuro! www.giulianaticollection.com  facebook

Un viaggio sull’isola di Unguja, con i suoi colori tropicali che riflettono l’allegria ed ospitalità dei suoi abitanti, ha dato vita alle due collezioni “flower soul” e “tropical leaf”. Lo stesso brand Choki-Choki è nato ripensando a quella esperienza di viaggio, dove un semplice frutto come Litchi (in lingua swahili viene tradotto come Choki Choki) era in grado di trasmettere una spensierata freschezza. Hakuna Matata, ovvero senza pensieri, è proprio la filosofia del neo brand, attento ai più minimi dettagli stilistici e sartoriali ma giovane ed effervescente come le onde che si infrangono sulla lingua di sabbia chiamata Nakupenda. Il frutto di Choki Choki, però, trova le sue radici più profonde su un’isola tutta italiana, la Sicilia. Un viaggio su un’altra isola così piccola che i cattivi pensieri non avrebbero potuto farsi spazio in soli 37 km di estensione. Le maioliche siciliane, le innumerevoli sfaccettature dell’isola di Favignana ed il cuore dei suoi cittadini hanno contribuito in misura decisiva al progetto di un nuovo brand. E’ così che è nato Choki-Choki frutto italiano, come una dedica al cuore italiano con uno sguardo attraverso quella foresta tropicale di un isola incontaminata. www.chokichoki.it  facebook

Titanus Spa, la più antica casa di produzione cinematografica al mondo  (dal 1904) è lieta di annunciare la nascita di un nuovo ramo digital. Titanus 2.0, fortemente voluta dal Presidente il Dott. Guido Lombardo nasce per essere al passo coi tempi e proporsi come società specializzata nella creazione di contenuti digitali, forte dell’esperienza e del know how di ben 113 anni di storia della Titanus Spa. La Titanus ha lanciato alcuni fra i più importanti attori del cinema italiano come Totò e Sofia Loren, prodotto opere d'arte cinematografiche mondiali come "Il Gattopardo" e "Rocco e i suoi fratelli" e distribuito in Italia capolavori come "Mission" o "Apocalypse Now". L’obiettivo di Titanus 2.0 è quello di diventare in breve tempo punto di riferimento per produzioni di contenuti digitali, siano essi format per il web, interazioni con web influencer e gestione di attività di web marketing.  All’interno di Titanus 2.0  collaborano consulenti provenienti dal mondo digitale, che uniranno competenze di business, marketing e comunicazione per realizzare progetti innovativi e d’impatto. Il primo progetto realizzato è “Titanus 2.0 Game Show”, una sfida tra coppie che vedrà la partecipazione di dieci concorrenti alle prese con prove fisiche, culturali e di abilità. Il cast è composto da personaggi del mondo dello spettacolo, noti per aver partecipato a programmi televisivi sulle reti Rai e Mediaset e avere un ampio seguito nei social. Le puntate di “Titanus 2.0 Game Show” saranno messe in rete tra la fine di agosto e la prima settimana di settembre sui canali social della Titanus 2.0 e su quelli di tutti i partecipanti.Questo l’elenco del cast e i nomi delle coppie: Mercedesz Henger con Eliana Michelazzo Francesco Saccomandi con Sophia Galazzo Georgette Polizzi con Davide Tresse Tara Gabrieletto con Silvia Raffaele Rocco D’Ospina con Ubaldo Alessandrini Gentili Presentatore: Enrico Silvestrin. Ad affiancare “Titanus 2.0 Game Show” ci saranno alcuni importanti partner che hanno creduto in questo progetto. Si tratta del noto brand orologiero internazionale Daniel Wellington, i prodotti Tisanoreica di Gianluca Mech Spa, Confesercenti Provinciale di Roma con il marchio “Rome Road Show” e l’Hard Rock Café di Roma. www.titanusduepuntozero.it  facebook

La sesta edizione di Miss Iaco 2017 si è svolta Domenica 27 Agosto nella stupenda cornice dell’Osteria Centolire, tra le colline di Colonnella in Provincia di Teramo. Una serata glamour con cena e dopocena allietata da dj set. Le ragazze che hanno partecipato in questa edizione sono: Linda Prenici, Melissa D’Addario, Gabriella De Amicis, Julia Lan Bui Xuan, Carmen Crescenzi, Livia De Laurentis, Monica Amabili, Giada Massetti, Annalisa Signorile e Silvia Ferri. Le stesse sono state coordinate da Anastasia Ismailova. La sesta edizione è stata vinta dalla bellissima Carmen Crescenzi di Penne, la serata è stata presentata dalla pescarese Silvia Di Fonzo. La giuria tecnica era composta da Nigno Viaggi, dal Fashion Photographer Mario Silvestrone, da 4fashionlook, Nalù Bags e da Iaco. Main sponsor della serata sono stati l’azienda Ynca e Immagine Donna Parrucchieria. www.ia-co.it  facebook

Lusso, design, esclusività: un mix perfetto per la collezione primavera/estate 2017 del brand Sundalia, la nuovissima linea di costumi da bagno nata dall’idea creativa di Stefania Spiga, sarda e ambiziosa fondatrice del brand. Sundalia non poteva che nascere nella terra del sole, la Sardegna. Il nome Sundalia deriva dall’unione della parola “sàndalia”, antico nome greco della Sardegna che significa “sandalo”, con il termine inglese “sunday” (domenica, letteralmente “giorno del sole”) e racchiude in sé tutta l’energia positiva del Sole, forza vitale, luminosa e rigeneratrice. Scoprire Sundalia è un po' come scoprire la terra in cui ha avuto origine e alla quale si ispira. Un'isola che è un piccolo continente, intrisa di potenti emozioni, unica e sensuale. Forme e dettagli che sono come un viaggio nelle tradizioni millenarie e che si mescolano per dare vita ad uno stile autentico. La collezione SS2017 è un omaggio a tutte le donne forti e coraggiose, guerriere caparbiamente femminili, moderne banditesse che si fanno condottiere di una soffusa e raffinata eleganza, amanti del lusso e di uno stile di vita glamour e sofisticato. Tagli di grande vestibilità, modelli esclusivi, di respiro sartoriale, che valorizzano la silhouette garantendo comfort e portabilità. I capi, bikini e interi, sono studiati per esaltare con eleganza la bellezza naturale di ogni donna, con un’attenzione particolare per i tessuti, i dettagli e le finiture. Sundalia propone la nuova collezione in una palette cromatica composta da 4 colori base: nero, avorio, verde acqua e magenta. Contrasti e complementarietà fanno da trait d’union per l’intera collezione, suddivisa in 5 macro varianti corredate da una linea di capi fuoriacqua, completamente coordinabile. Completano la collezione i fuoriacqua, per un total look accattivante: abitini, pareo, short, crop top, pantaloni e raffinati capispalla, proposti nelle tonalità di gamma in tinta unita o in fantasia, sono arricchiti da preziose frange rigorosamente intrecciate a mano. Capi che coniugano tradizione e stile chic metropolitano con il lifestyle mediterraneo, adatti a una passeggiata rilassante per le vie delle location estive più trendy, un evento raffinato sulla spiaggia o un elegante aperitivo a bordo piscina, nei più esclusivi resort del mondo. Ogni capo è ideato e realizzato in Sardegna, dal concept al design fino alla confezione, quest’ultima affidata a esperti laboratori locali e con l’impiego di tessuti e accessori di alta gamma, tutti Made in Italy. www.sundaliabeachwear.com  facebook

Preppy V nasce con l’intenzione di affermarsi sul mercato come il primo brand di moda sartoriale femminile specializzato nel mono-prodotto. L’idea di realizzare e specializzarsi in un solo capo, è nata dal fatto che ha trovato nella gonna, la possibilità di rendere l’outfit delle donne sempre diverso e versatile dal punto di vista della loro immagine. Ogni gonna viene realizzata con modelli specifici e mirati a seconda del fisico della cliente. Personalmente crede che ognuna di noi si debba sentire prima sicura e poi confortevole in un abito. Il su misura permette proprio questo, di sentirti il capo cucito addosso. Nascono così le Preppy V skirts, gonne studiate ad hoc sulla persona, dalla vita al tessuto. Le clienti si sentono libere di scegliere tra una vasta gamma di trame, colori e forme secondo lo stile del brand. Silhouttes collegiali, atmosfere tapestry, colori delicati, stampe raffinate, l’universo delle gonne Preppy V raggruppa tutto cio’ che il tessuto comunica. I tessuti infatti, sono la parte più delicata e importante di una gonna Preppy V. cura personalmente la ricerca ed è una grande sostenitrice di tutto ciò che il Made in Italy ha da offrire. Ogni gonna viene realizzata con l’eccellenza delle aziende del nostro Paese. Le collezioni Preppy V si basano su un ristretto numero di gonne per tessuto per garantire alla cliente l’unicità del capo. I tessuti cambiano più di una volta al mese anche per dare sempre qualcosa di nuovo da indossare. Nascono così delle capsule collection dedicate a mood e style su misura diversi a seconda della sua ispirazione e dalla creatività del momento o in base a cosa le comunica un tessuto. facebook

Mymantra S.r.l. nasce dal desiderio di Marcello (ex dirigente di un’azienda tessile) e Marta Antonelli (laureta in Lingue e comunicazione internazionale e diplomata presso lo IED Roma nel corso di fashion shoes and accessories design) di realizzare un materiale naturale e sostenibile che potesse sostituire la pelle animale. La ricerca parte alla fine del 2011 il materiale prescelto è il  legno, dopo un anno di sperimentazione ed attraverso un metodo brevettato si ottiene il materiale multistrato “ ligneah” composto in legno e cotone, della consistenza e dalle sensazioni tattili e visive simile alla pelle ma con le connotazioni  del legno naturale. Le applicazioni del materiale spaziano dalla moda, al design , automotive e interior. La Società Mymantra S.r.l. viene fondata a metà del 2012 poco dopo  vengono realizzati i primi prototipi e nel 2013  inizia l’attività di ricerca per rendere il materiale industrializzabile. Nel 2012 nasce anche l’idea di creare un brand sostenibile e cruelty free dove design, innovazione e tradizione Made in Italy si combinassero in un’unica formula, dando vita ad accessori moda  disegnati e progettati da Marta e realizzati interamente con il morbido legno Ligneah®; il brand prenderà inizialmente il nome dell’omonimo materiale fino all’ultimo restyling del 2014 dove cambierà in OOD® (da Wood). OOD oltre ad utilizzare materiali sostenibili e cruelty free è partner di Tree Nation: per ogni prodotto venduto viene piantato un albero e al momento dell’acquisto insieme al prodotto viene rilasciato un coupon con il link per seguire il proprio albero dalla piantagione alla crescita. Inoltre OOD prende parte al progetto indetto dalla LAV , Animal Free Fashion. Alcuni legni adoperati provengono da foreste gestite eticamente nel rispetto dell’intero ecosistema. La certificazione FSC® garantisce la tracciabilità e la provenienza del legno. Appena vengono presentati i prodotti ed il materiale si ottengono riconoscimenti e premi, nel 2012 vince il Premio Impresa Ambiente nella sezione prodotti, nel 2013 nel contesto di Pioneer 2013, premio internazionale sulle innovazioni (Austria) viene inserita tra le 150 start Up  più innovative al mondo. Nel 2014 vince il premio di Unindustria quale migliore start Up dell’anno del Lazio. www.ood-italy.it  facebook

L'idea, nata a Torino, è ispirata alla ricerca dell'unicità in ciò che li rappresenta. Unendo la fashion creativity e la passione per il cucito, sono nati i capi Elíchí, prodotti giornalmente, con cura e manualità, senza l'utilizzo di macchine industriali. Tutta la collezione è in limited edition, personalizzata in tutti i dettagli e composta unicamente da pezzi sartoriali. A seguito di una lunga ricerca sul mercato italiano del fashion, che da sempre ci ha valorizzato nel mondo, sono state acquistate materie prime di alta qualità, tutte esclusivamente italiane. Tutti i prodotti realizzati con questi materiali sono unici e pensati per sorprendere. Lo stile ELÍCHÍ è rivolto alla donna che ricerca l'unicità. Elisa Gangemi non ha una formazione che proviene da università della moda o da scuole di cucito, ma si laurea con lode in Business Management, presso la Facoltà di Economia dell'Università Degli Studi di Torino, e da autodidatta impara a cucire. Dopo un anno dalla laurea e da varie esperienze lavorative, capisce che quella non è la sua strada e vuole che i suoi studi e le sue doti convergano altrove: così intraprende la via dell'imprenditoria. A seguito di attenti studi e ricerche di mercato, nel 2016 decide di lanciarsi nella produzione di costumi da bagno: pensa ai modelli, li disegna e li cuce. Inoltre, cura tutto ciò che riguarda il brand: la parte dello Shop online, che ha creato lei, delle pagine social, della promozione del marchio, del marketing e dell'amministrazione; scattando, inoltre, tutte le foto giornalmente. Da ottobre 2016 ha lanciato una collezione di crop top, capo di punta degli Stati Uniti, ovvero la "mezza maglietta", utilizzata soprattutto nel mondo del beachwear. Elisa ha unito le tendenze all'utilità, considerando il clima europeo, i tessuti e i colori che più si adeguano al mercato in cui nasce. Elíchí non è solo un brand, ma prima di tutto un sogno, che giorno dopo giorno prende forma e acquista successo. www.elichishop.com  facebook

Elle Ignis nasce nel 2014 dalla giovane mente di Francesca Diletta Squassabia, con lo scopo di rivoluzionare il mondo della moda e del fashion. Dopo diversi anni di studio nell'atelier della stilista e sarta Cristiana Righetti, Francesca decide di fondare il brand: nasce così la prima collezione "Back In Black" ispirata al nero, non come fonte di oscurità ma come colore dal quale tutto nasce. La collezione si compone di sette abiti, che rappresentano varie rivisitazioni del 900, facilmente riconoscibili dalle borchie utilizzate come ornamento. Francesca debutta sulle passerelle della Torino Fashion Week nel 2016, riscuotendo un notevole successo; presentando una collezione di 21 abiti. Conferma la sua presenza all'evento anche nel 2017 con la sua nuova collezione "Eos", ispirata al sole e ai suoi riflessi sulla natura. Elle Ignis è un marchio totalmente made in Italy, dove gli abiti sono realizzati interamente a mano con le antiche tecniche sartoriali, i tessuti sono unici e ricercati personalmente, mentre gli abiti sono completamente personalizzabili; tutto ciò rende Elle Ignis un brand prestigioso e unico come tutti suoi capi. www.elleignis.com  facebook

Marphis Clothes è il brand casual del ragazzo trentenne, che vuole vestire semplice ed elegante. La moda molte volte è sinonimo di cambiamento: ogni stagione una nuova tendenza, un nuovo ‘must’ da seguire. Questo non sempre viene visto di buon occhio da tutti, un esempio calzante sono i ragazzi trentenni (per trentenni si intende la fascia d’età compresa tra i 25 e i 35 anni) che non amano partecipare alla corsa all’ultimo grido, bensì hanno una loro identità nel vestire, come si suol dire, hanno un proprio stile. Il target di riferimento è il ragazzo che ama vestirsi casual, in modo informale, con una semplice polo o t-shirt e una sneakers pulita. Il progetto Marphis viene messo in pratica a fine estate 2014, quando Francesco Marfisi aiutato da un suo amico grafico e fotografo amatore, Davide Chiommino, mettono su il progetto Marphis: non riuscivano più a trovare una felpa e una t-shirt che riusciva a soddisfarli pienamente, e sapevano che c’erano tanti ragazzi come loro che avevano un bisogno di qualcosa di veramente semplice e stiloso. Iniziano le prime prove, dai disegni e computer si passa alla realizzazione. Grazie ad un amico di Francesco Marfisi che ha una serigrafia nella sua stessa città, iniziano a produrre le prime stampe su t-shirt. Tutto rigorosamente serigrafato. All’inizio le uniche stampe sono: il logo e il nome del brand. Il logo è una rondine: la rondine è il simbolo della semplicità, del vivere la vita senza troppe complessità (come anche citato da Lucio Dalla nella canzone ‘Le Rondini’). I primi modelli iniziano a piacere. Vengono regalate ad amici e conoscenti che lavorano nel mondo dell’abbigliamento per far toccar loro con mano la fattura. Successivamente la famiglia Marphis si allarga perché i numeri aumentano, ed entrano nel team Francesco, Nicola e Matteo, ognuno con le proprie mansioni specifiche. Le collezioni sono principalmente due: una estiva ed una invernale, quindi felpe e cappelli per l’inverno, t-shirt, polo e berretti per l’estate. Le collezione sono sempre simili tra di loro e c’è sempre un filo conduttore tra di loro, nulla viene lasciato al caso, ne tantomeno alla tendenza di stagione. I capo sono quasi sempre in tinta unita, slim-fit o normal-fit. Nella Collezione 2017 è stato presentato per la prima volta dalla nascita del brand, il pantaloncino ‘Taschelaterali’, in due colori: blu navy e beige, in edizione limitata riservata solo ai membri della ‘Lista VIP’. Infatti il brand permette l’iscrizione ad una lista, chiamata VIP, che ha il vantaggio di offerte riservate, diritti di prelazione sulle nuove collezioni, e come nel caso dei pantaloncini, l’acquisto di questi è riservato solo ai membri visto lo stock numerato. Il futuro di Marphis?  Identificare il ragazzo che non ama la corsa al capo all’ultimo grido, che ama la semplicità e l’eleganza di una t-shirt sneakers e berretto. Entrare nel mondo Marphis Clothes è molto semplice: www.marphisclothes.com! Nella sezione IL TRENTENNE CASUAL si possono leggere innumerevoli articoli legati alla vita del ragazzo trentenne, dove si parla di abbigliamento e di vita di tutti giorni. Credits:
Ph: Federica Roselli
Ph: Davide Chiommino www.marphisclothes.com  facebook

Attrice; si nasce o si diventa?
Sembra una domanda facile, ma non lo è, in ogni caso credo che la risposta giusta sia soggettiva rispetto alla persona. Penso che si nasca attore e che lo si scopra e lo si diventa con il tempo. Lo studio di se e delle proprie emozioni, culture e vite diverse. Un attore deve continuamente studiare e approfondire; io fin da piccola sognavo di fare l'attrice. Un sogno che è diventato un lavoro e che ha cambiato la mia vita. Con quale film esordisce?
Ho esordito nel 1995 con il film Cucciolo, regia di Neri Parenti. Stavo andando all'Universita a Milano e sono stata fermata dall’ufficio casting per fare il provino. Nel 1999 mi son trasferita a Roma ed ho iniziato a studiare e lavorare come attrice. Qual è il suo ruolo preferito tra tutti quelli che ha interpretato?
Amo tutti i personaggi che interpreto. Diventano mie amiche. Sono tutti ruoli molto diversi da me e quindi mi diverto molto a interpretarli. Ogni volta è una sfida, passando dal drammatico alla commedia e al thriller.  Le piacerebbe lavorare ad Hollywood?
Amo il mio lavoro e mi piace viaggiare, quindi mi piacerebbe lavorare in ogni parte del mondo. Sono stata a Los Angeles ed è una città che amo moltissimo, una delle mie preferite, sarebbe un cambio di vita, ma mai dire mai e soprattuto mai smettere di sognare.
Il suo rapporto con la fotografia?
Mi piace moltissimo fare fotografie. Mi piace l'immagine e la possibilità di legare a questa, ricordi e emozioni, momenti che restano nel tempo; se mi trovo in sintonia con una persona mi piace anche essere fotografata e notare che ognuno trova un aspetto diverso di me stessa. Un look da Red Carpet?
La moda è sempre stata la mia grande passione. Dipende dal red carpet, orario e quale evento o festival e anche dal ruolo che si ricopre; se ospite o protagonista dell' evento. In ogni caso penso sia sempre meglio indossare un abito che esalti la femminilità senza scoprire  troppo, esprimere un proprio modo di essere e di sentirsi. Se ti senti a tuo agio com un abito, sarai radiosa. Un make  up e hair che si abbini all’abito concludono al meglio il look. Preferisco un trucco naturale, che nasconde i difetti ed esalta i pregi, puntando sugli occhi. Deve essere tutto molto elegante e possibilmente non banale. Tacco N°?
Amo camminare e possibilmente indosso scarpe da tennis o sandali comodi. In caso di eventi o abiti che richiedono il tacco, prediligo un tacco sottile del N°8. Non amo le zeppe.

Cosa le piace fare nel suo tempo libero?
Nel mio tempo libero viaggio, parto last minute e vado in Città nuove o mi rigenero nella natura (mare o montagna). Oppure mi piace leggere, ascoltando la musica; .appena posso passo del tempo con i miei amici con cui mi rilasso e mi confido, per me sono un grande tesoro! Mi piace e mi rilassa molto dipingere e scrivere. Ho un diario, su cui scrivo le mie sensazioni e le mie emozioni. Amo la fotografia, il cinema, l'arte e lo sport. Mi piace molto sciare e andare in barca a vela.
Dedica tanto tempo ai social network?
Seguo personalmente i miei social e i miei amici virtuali. Non riesco a rispondere alla posta, ma mi piace condividere idee, foto e progetti lavorativi.

Progetti futuri?
Ho in uscita due fiction su Rai 1 in autunno. Scomparsa e un piccolo ruolo, ma molto divertente  nella fiction  Sirene . Poi ho in uscita al cinema il lungometraggio Stato d'ebrezza.

Un aggettivo per descriversi?
Io sono  "LovEly",  sono semplice, diretta, romantica, sognatrice, sensibile, timida e anche malinconica. www.elisabettapellini.com  facebook

Good Luck è il marchio lombardo emiliano full Made in Italy che sigla The First, la capsule over season che rivoluziona il concetto di lingerie con capi non più underwear, ma che diventano parte integrante di un nuovo e intrigante look. I capi più rappresentativi della collezione sono i reggiseni di vari modelli dalla brassiere al balconcino, tagliati con perizia e impreziositi con applicazioni Swarovski da indossare non sotto, ma insieme alle camicie e ai gilet che completano la neonata linea. La luxury resort realizzata con un charmeuse di microfibra impreziosita da cristalli Swarovski golden shadow scelti ad hoc per conferire la massima brillantezza ai tre modelli : bandò , sailing e triangle dando così un effetto innovativo e ricercato trasformandoli in un must per le grandi occasioni dove questi pezzi si sposano a blazer e tailleur e pantaloni in pelle. www.goodluckluxury.it  facebook

È tempo di mare. Che sia solo per un weekend o per una vera e propria vacanza, in valigia non possono mancare le calzature Patrizia Azzi. Ideali per la spiaggia, pratiche e trendy per un aperitivo vista mare, le infradito della collezione P/E 2017 Patrizia Azzi sono le calzature ideali da sfoggiare in vacanza. Declinate in un bianco metallizzato di grande tendenza, queste infradito mettono in risalto la carnagione abbronzata e, grazie al sottopiede in vera pelle di qualità, sono comodissime da indossare. Per una passeggiata sul lungomare, Patrizia propone le coloratissime calzature modello espadrillas che donano massimo comfort senza rinunciare a uno stile frizzante e casual. Per una cena o una serata romantica, invece, i sandali con zeppa Agorà by Patrizia color platino con effetto metallizzato riescono a donare un prezioso dettaglio di luce all’outfit, rendendo perfetta una serata speciale in riva al mare. Patrizia è il connubio perfetto tra stile trendy e qualità artigianale, ad un prezzo imbattibile. www.patriziashoes.com  facebook

"In quello che facciamo ci mettiamo il cuore, così una t-shirt diventa t-sheart." Questo il motto di un'idea nata tra le quattro mura domestiche, dalla creatività di due sorelle unita all'abilità sartoriale della loro mamma. Una collezione di t-shirt che, giocando con la parola "heart", richiama già dal brand  l'attenzione dei più modaioli sul grande cuore che le caratterizza. Anteriormente, sulla schiena, o semplicemente a dare forma ad un taschino; in seta, tulle, jeans, di pizzo o lamè, a pois; arricchite con passamanerie, bottoni o frange. Un trionfo di colori, fantasie e abbinamenti. Era nata così l'idea, nel 2011, ma nel tempo il brand del cuore ha voluto differenziare l'offerta e proporre originali total look. Fino all'estate 2017, in cui lancia la prima linea di beachwear: a metà tra un costume intero ed un body, un modello semplice, ma femminile perché sgambato e con una scollatura generosa arricchita dal volant. In licra, monocolor  e con 4 varianti di colore: nero, rosso, verde e blu. Immancabile l'etichetta a vista! www.t-sheart.it  facebook

Saneras nasce dalla visione comune di Siliana Arena e Serena Arena, gemelle e colleghe. Insieme portano avanti il loro progetto legato alla creazione di collezioni ready-to-wear donna che offrano un dailywear di qualità, ambasciatore della cultura sartoriale italiana, e soprattutto romana, e di un'idea di eleganza senza tempo, lontana dai trends. Il processo creativo di ogni collezione è una collaborazione in tutto e per tutto: dall’input iniziale, alla ricerca e alla progettazione. È una conversazione che poi si materializza attraverso i tessuti. Dietro Saneras c’è la mentalità della slow-fashion, che predilige la qualità alla quantità, delle attente scelte tessili, anche naturali e biologiche; dell’estrema cura del comfort e della perfetta vestibilità, per far sì che l’atto del vestire se stessi sia ogni giorno un rituale momento dedicato all’armonia. Saneras offre prodotti che ricoprono l’intero arco della giornata di una persona: cappotti, pantaloni, bluse, gonne. Punta ai pezzi chiave del guardaroba. Alla base c’è l’intenzione di creare capi di alto pregio, di raffinata fattezza, che siano però di facile integrazione nel guardaroba dei clienti. La donna Saneras sceglie di elevare il proprio stile quotidiano attraverso una femminilità sussurrata. facebook

Diana Dell'Orto è una Jewel Designer e artista milanese. Dopo diversi anni di studi nel campo del bijoux , ha deciso di unire le sue conoscenze e le diverse tecniche, per creare gioielli unici ed irripetibili in pietre semipreziose, argento italiano e seta. Nel 2012 il suo ciondolo "Fairy Tales", vinse il contest mondiale organizzato da Svatowski arrivando prima su diecimila artisti in tutto il mondo. Negli anni successivi le sue creazioni iniziano ad apparire su personaggi di spicco e riviste. Oltre alla tecnica della Spiga Russa, Diana Dell'Orto ha elaborato nuovi stili per l'incastonatura di cabochon e gemme rendendo i suoi lavori unici nel loro genere ed inimitabili. facebook

Tre le parole d’ordine dell’estate e per le autentiche fashion victim: mare, abbronzatura, bikini. Il brand Startup Wear lo propone giovane, fresco e rigorosamente a due pezzi. Colori, tessuti e stampe sempre nuovi permettono ai costumi di distinguersi sulle folle da spiaggia. Ma quali sono i colori must-have di questa collezione 2017? Irrinunciabile ed elegante il nero, il rosa e il bianco, seguito da colori fluo per le più giovani che amano osare. Un stile casual, streetwear, che può essere abbinato ai capi pesati per il fuori acqua: maglie over portate come abiti sopra ai bikini, pantaloncini e canotte ispirate al  look maschile di strada gettonatissimi dalle ragazze. Da portare in spiaggia, in piscina oppure per un aperitivo, rimanendo comode, senza rinunciare ad un tocco fashion e malizioso. Anche il Beachwear maschile è di ispirazione urban con richiami alla cultura hip-hop, al mondo dello skateboard e ai look visti sui campi da basket della West Coast americana. Slip dai toni sgargianti e boxer dagli effetti metallici sono i capi che meglio raccontano la filosofia del brand: farsi notare con un look aggressivo, che colpisce l’occhio e mette in risalto il temperamento forte di chi li indossa. Si spazia dall’argento all’oro, dal rosa al classico bianco e nero. Uno stile pensato per una generazione di giovani, dove loghi, scritte e slogan campeggiano in versione maxi su tutti i capi. Startup nasce nel 2014 dall’intuizione di due giovani imprenditori napoletani con anni di esperienza nello street fashion. Si tratta di uno streetwear moderno, lontano dai luoghi comuni, attento alle ultime tendenze del fashion e del design. Il brand propone un total look uomo/donna/bambino. www.startupwear.it  facebook  

4fashionlook su Facebook   4fashionlook su Instagram   4fashionlook su YouTube