Toolbar

2017

24 articoli

Now Wear This è un brand che nasce 2014 dalla stilista modellista Martina Messaggeri è che realizza capi sartoriali su misura. N.W.T. Coniuga l'arte della sartoria artigianale, del "fatto a mano", con le tendenze del momento realizzando capi attuali che ben si adattano alla fisionomia della persona. Nel suo processo creativo N.W.T. Offre al suo cliente la possibilità di scegliere il tessuto e il modello da realizzare con il fine di confezionare un abito unico, originale ed interamente fatto a mano! instagram

“Parfait d’amour “, la collezione FW 17 /18 di Simone Tessadori, rappresenta il terzo capitolo del viaggio di Sakura. La sala thè dell’affascinate geisha si impone fin da subito come salotto di eleganza e classe, attirando così l’elite parigina che ogni giorno vi si ritrova. Sakura, con la sua raffinatezza, richiama l’attenzione di un giovane ragazzo italiano, recatosi a Parigi per studiare l’arte della chocolaterie. Il giovane di nome Filippo, chiede la possibilità di prendere servizio presso  il locale, sostenendo che un bar à thé così charmant dovrebbe affiancare alla spiritualità dell’ Oriente,  l’aroma e la sensualità del cioccolato.  Sakura resta colpita dalla determinazione e dai modi cortesi di Filippo e  accetta di intraprendere questo nuovo sentiero. Dalle atmosfere parigine della fine degli anni 30 e dall’aria frizzante che si respirava in questi luoghi di ritrovo, parte l’atmosfera che avvolge la collezione. Colori principe un rosa polvere e un blu notte, declinati in diverse nuances, su pregiate lane australiane e  cady in seta ai quali vengono affiancate a tessuti più innovativi e divertenti come il neoprene,  il tulle ricamato a mano con paillettes in tinta o il denim in pura seta. Volumi morbidi e delicati incontrano silhouettes più asciutte, continuando il percorso caratterizzante il brand e allo stesso tempo introducendo delle novità che ben si amalgamano fra di loro. Una collezione per chi ama la ricerca del dettaglio e l’autentico lusso del fatto a mano. www.simonetessadori.com  facebook

ll 26 Novembre 2017, vi aspettiamo da Kubò (Via Madonna dell'Alento, 20 - Ripa Teatina) dalle 16.30 in poi per il Femme Mrkt 1.
L'evento è un’idea di Claudia Rossetti titolare del negozio Kubò, di Ripa Teatina, un concept store, e nasce dal desiderio di portare avanti e incentivare l'imprenditoria femminile tramite la collaborazione con altre donne rappresentanti i vari settori merceologici. L'evento mira a far conoscere aziende emergenti e/o di nicchia e a produrre pubblicità che ogni imprenditrice crea per se stessa e per le altre. Una giornata dedicata alla conoscenza di marchi nuovi in un negozio, kubò, che accoglie nel suo spazio espositivo.
Cos'è il Femme Mrkt?
Un mercato completamente dedicato ad aziende e produttrici femminili di differenti settori merceologici ! Dal bijoux al tessile, passando per accessori, abbigliamento e servizi! Inoltre sarà allestita una hall interamente dedicata al food, dove poter degustare prodotti d'eccellenza! Una piacevole Domenica per famiglie, ed un'occasione per anticipare i regali natalizi.
Vuoi saperne di più? Ti aspettiamo Domenica 26 Novembre www.kubostore.it  facebook

X'S Milano rappresenta tutte le donne con tutte le loro storie, fatte di incontri, intrecci causali e fortuiti, all'insegna dello spirito cosmopolita del brand.  Donne che amano vestirsi con un look che ne rispecchi l'animo e l'ego, ricco di dettagli preziosi e forti ispirazioni fashion pensato per una donna poliedrica ed estremamente raffinata, che si lascia coccolare dall'originalità e dalla manifattura sartoriale del marchio. Il tutto assolutamente Made In Italy. La collezione FW17/18 esalta le linee e le forme di tutte le donne, con cappotti sagomati e ricchi di dettagli, che escono dal solito clichè del capospalla e diventano un capo d'abbigliamento a tutti gli effetti. Stampe damascate, pizzo, sheer dress e ricami completano ed arricchiscono ogni capo, rendendolo unico e originale! www.xsmilano.it  facebook

Per l’autunno inverno 2017 HANITA propone piumini da indossare di giorno, ma anche di sera con abiti e gonne ultra chic. Giubbotti imbottiti ed  avvolgenti come una calda e preziosa coperta. Modelli corti, che rievocano gli anni ’80, oppure, trapuntati,  iper voluminosi, a rombo o imbottito. Pensati per affrontare l’inverno più freddo, i cappotti e i piumini sono arricchiti anche da dettagli in morbida pelliccia ecologica. www.hanita.it  facebook

Contrapposizione di elementi caratterizzano il brand. Continua. Estetica e non. Anima sportiva, tradizionale. Assonanza e contrasti. Un percorso inconsueto, armonicamente destabilizzante. MALLEM è il risultato del concetto di semplicità: semplicità nella pronuncia. Manuel declinato da un bambino in Mallem: il concetto rimane il medesimo nella rappresentazione del logo che appare semplice, genuino, sobrio, come lo stile del brand. La collezione è una linea dall'aspetto sportivo giocata interamente sui canoni della sartorialità. E' un'estrapolazione del gusto vintage declinata secondo lo stile che contraddistingue il marchio. facebook

Il 17 Novembre la collezione A/I 2017- 2018 verrà presentata durante l'Arab Fashion Week nella prestigiosa area del CITY WALK di Dubai. La “Princess Collection” nasce dal desiderio di far sentire tutte le donne come le principesse di una fiaba. Modelli di luce pura dove l’eleganza è espressa dall’essenzialità e dall’armonia. Il nero è l’anima della collezione, sempre ammorbidito da trasparenze e  da inaspettati abbagli di “giallo sole”. La creatività e lo stile inconfondibile di Renato Balestra delineano questa collezione essenziale, in cui la sapiente tradizione sartoriale ben si fonde con un forte spirito evolutivo e innovativo. Fondamentale è la ricerca delle proporzioni e la cura del dettaglio. Jacob Abrian, fondatore e CEO dell'Arab Fashion Council dichiara di essere onorato di avere ancora una volta le creazioni della Maison Renato Balestra durante la quinta edizione dell'Arab Fashion Week. Importante per questa edizione la partnership con il colosso Meraas che vanta l'ideazione proprio della City Walk di Dubai . Una città all'interno della città dove lo shopping, il divertimento, il benessere e l'ospitalità diventano un'unica destinazione. www.renatobalestra.it  facebook

La creatività di Hoops non ha mai sosta ed il brand meneghino già noto per gli orologi in plastica (ed ora anche per il “bonbon”) presenta l’ennesima novità: una pioggia di 160 Diamonds colorati all’insegna di un giocoso e sempre irriverente Sparkling Christmas. Dal bianco al nero passando per il rosa shocking ed il grigio polvere fino a salvia, ghiaccio, cipria e royal blue, sono 9 le nuances disponibili per il nuovo Cherie 160 Diamonds di Hoops che si caratterizza per la vera e propria cascata di strass, 160 per ogni quadrante a richiamare la tinta del cinturino illuminandolo come un gioiello prezioso. Tipicamente irriverente e giocoso, ma anche raffinato, il nuovo modello Cheri Diamonds 160 di Hoops è perfetto per accontentare tutti i gusti, anche i più esigenti. www.hoopswatch.eu  facebook

È il designer dell’Istituto Secoli di Milano Mattia Rainò il vincitore di the Link edizione 2017, il prestigioso concorso che si svolge a Cannes durante la fiera Mare di Moda. Mattia Rainò è stato l’unico italiano in finale al concorso per la categoria Intimo, selezionato tra tutte le più prestigiose scuole di moda europee. Il giovane designer salentino ha presentato la collezione P/E 2018 di intimo donna dal titolo Bellezza Altra: un progetto che mette in discussione il concetto classico di bellezza, dove l’imperfezione diviene elemento distintivo e simbolo di una bellezza non stereotipata. Rainò è stato giudicato ieri, 8 novembre, da esperti di settore e dalla una giuria popolare secondo i criteri di fruibilità del progetto, innovazione e applicazione reale, contenuti di ricerca e valorizzazione del tessuto stampato. Oltre a vincere il primo premio dal valore di 1000 euro, è stato selezionato per uno stage formativo in Parah. A luglio potrà far sfilare nuove creazioni a Firenze in occasione della fiera internazionale Mare d’amare in Fortezza da Basso.
“Sono molto contento di questa vittoria sia dal punto di vista personale che professionale – commenta Mattia Rainò – ringrazio l’Istituto Secoli per questa opportunità”. www.secoli.com  facebook

Ecco cosa ama indossare nella vita privata Aurora, la protagonista delle  fiction Le tre Rose di Eva. E' la bella e popolare attrice Anna Safroncik il nuovo volto del marchio di abbigliamento femminile Talco per la campagna pubblicitaria della stagione fw 2017-18, che é stata lanciata poche settimane fa e che coincide con  la messa in onda della quarta serie della fiction televisiva "Le tre rose di Eva" – prevista a partire da domenica 5 novembre su Canale 5 - di cui Anna Safroncik torna a essere la protagonista dopo una stagione di assenza.
"Oltre che un'amica da tanti anni, Anna è una delle attrici italiane  più amate, interprete di tanti personaggi che hanno conquistato il pubblico femminile più vasto ed eterogeneo. Elegante ma anche rock, raffinata ma sempre spontanea, sportiva, dinamica e con una forte carica comunicativa, siamo certi che sia l'interprete perfetta dello stile Talco e della nuova collezione"  hanno dichiarato i titolari del Marchio.
"Ho il privilegio di conoscere Talco da molti anni e da sempre ho trovato in questo marchio una risposta alle mie esigenze di vita personale oltre che  professionale" ha commentato la bella attrice.
"Non potrei quindi essere più felice di poterlo rappresentare e di poter interpretare me stessa esattamente come sono nella quotidianità, sperando di contribuire a farlo conoscere anche al mio pubblico che, sono certa, non potrà non amarlo!" ha aggiunto.
L'obiettivo del fotografo Alan Gelati, noto ritrattista di celebrities internazionali oltre che apprezzato fotografo di moda per testate distribuite in tutto il mondo, ha saputo cogliere le numerose sfaccettature della collezione, oltre che della forte personalità di Anna, protagonista in questi gironi di una importante campagna di affissione statica e dinamica  a Roma, Milano, Genova, Brescia e Mestre, città dove hanno recentemente aperto nuovi store monarca Talco.   Il marchio Talco si é fatto conoscere negli anni attraverso i volti di Paola Barale, Belen Rodriguez, Catrinel Marlon, Elisabetta Canalis e Maddalena Corvaglia, che hanno contribuito a rendere il brand di abbigliamento e  calzature molto amato da un pubblico femminile sempre più ampio alla ricerca di un prodotto stilisticamente accattivante, interamente made in Italy e dal prezzo assolutamente competitivo. shop.talco.eu  facebook

Agorà by Patrizia per la stagione AI 17/18 propone modelli di tendenza dedicati alla donna dinamica e sempre in movimento: dai classici stivali e stivaletti in pelle ai grintosi biker, dalle stringate in stile Oxford alle trendy e confortevoli sneakers fino ad arrivare ai mocassini e non solo. Un mix perfetto di modelli e colori molto attuali, dunque, tutti realizzati con materiali di qualità e rifiniti a mano. Per la stagione fredda, Agorà by Patrizia propone un’ampia gamma di stivali. I più classici sono realizzati in pelle nera, con tacco basso, medio o alto e con gambale al ginocchio. Stile più grintoso e rock, invece, per i biker con fibbie metallizzate e borchie decorative. Non mancano infine i chelsea boots, femminili ed estremamente minimal. Tornano alcuni degli articoli di maggior successo della collezione invernale firmata Agorà by Patrizia, il modello evergreen per eccellenza, le scarpe rasoterra da indossare tutti i giorni. Per questa stagione, le stringate sono proposte in colorazioni principalmente scure come il nero e le sfumature di grigio e bordeaux. Chic e glamour, sono proposte anche nelle varianti più audaci con para rialzata, senza lacci e arricchite con frange o nappe tono su tono.  Comode sì, ma anche molto attuali e di tendenza. Agorà by Patrizia per la nuova collezione propone le sneakers in due varianti: classica pelle nera e velluto color vinaccia. Entrambe con suola a contrasto, si caratterizzano per le linee moderne e il design contemporaneo.  Agorà by Patrizia interpreta efficacemente la ricerca di qualità grazie ai materiali accuratamente selezionati, per garantire scarpe in vera pelle a prezzi imbattibili. I dettagli e i particolari, infine, sono gli elementi che la caratterizzano. Sempre al passo con le tendenze della moda per creare uno stile unico! www.patriziashoes.com  facebook

Morgana laboratorio tessile artigianale è un'iniziativa tutta al femminile che nasce a Catania, e che sfrutta e mette a frutto la creatività e manualità delle due soce fondatrici, le quali consce delle esigenze femminili a proposito di accessori, creano un vero e proprio laboratorio, nel quale si creano e realizzano borse per donna, essendo un laboratorio, si possono commissionare, le forme, dimensioni, materiali, colori  e gli accessori del prodotto finito, tasche, cerniere, scomparti e tutto quello che la cliente ritiene comodo e necessario avere nella propria borsa, le creazioni sono di norma in ecopelle, eco vernice, e simil alcantara, in quanto Morgana ha fatto una scelta di tipo ecologico, ma rispettosa dei gusti e delle esigenze, lavora pelle e cuoio, su ordinazione. Si evince facilmente che si possono realizzare accessori  per ogni occasione, ad esempio con rifiniture che richiamano le scarpe, o l'abito. Morgana fa della creazione borse la sua attività principale, ma propone pochi capi di maglieria, coordinati alle borse, propone insomma un pacchetto completo, in cui qualsiasi donna si può ritrovare facilmente. Le nostre borse sono tutte fatte amano una per una, il prodotto è tutto rigorosamente made in Italy, e meticolose sono le rifiniture. Con la parola artigianato, spesso di intende oggettistica, o prodotti fatti apposta per i turisti, noi invece intendiamo sfruttare la nostra capacità per servire, al meglio le esigenze femminili. facebook

Innata eleganza, charme, disinvoltura. Una sinfonia sartoriale che attinge dal passato per interpretare le esigenze di un moderno dandy, erudito, cosmopolita, impegnato, ma edonista e attento alle tendenze. Alessandro Gilles, azienda storica della sartoria campana con radici salernitane, ha lanciato una collezione di capi maschili dallo stile senza tempo, affascinanti nella propria classicità, sdrammatizzata da accostamenti di colori, pattern e textures, per interpretare al meglio l’esigenza comunicativa dell’uomo di oggi. Ieri, oggi e domani si fondono in una collezione in cui la parola d’ordine è eccellenza. Alessandro Gilles attinge da una storia sartoriale nata nel 1988, iniziata dalla famiglia Spera e tramandata di generazione in generazione. Nonni, zii, cugini, vissuti respirando l’odore del territorio e giocando tra i filati, mettendo a frutto le tecniche artigianali campane e esaltando lo stile unico italiano. La collezione autunno/inverno 2017 di Alessandro Gilles è un’ode allo stile senza compromessi, quello classico. Guardando gli abiti sembra quasi di poter percepire il profumo avvolgente di chi lo indosserà, un uomo sicuro di sé, che attraverso la cura di se stesso, l’attenzione per i dettagli e per le fini lavorazioni, afferma la propria autorevolezza, ma lo fa con un pizzico di giocosità e ironia. Una collezione che mette insieme tessuti dallo stile intramontabile e ricercati tagli sartoriali interpretando, attraverso gli accostamenti tra essi, le mille sfaccettature dell’uomo di oggi. Protagonisti della collezione infatti sono lane gessate, jersey armaturati, flanella, pura lana merinos, cotone, fino ad arrivare all’iper tecnico neoprene, montati in giacche doppiopetto, gilet, abiti, cappotti, pantaloni, arricchiti da lavorazioni decostruite, accoppiate e tagli vivi. Ogni realizzazione è resa vivace dall’applicazione di bottoni particolari e foderata con tessuti a contrasto, impunture interne e filetti dei taschini ipercolorati. I tessuti divengono interpreti del linguaggio estetico di chi li indossa: la flanella, preziosa e silenziosamente elegante, veste l’uomo carismatico e di potere; il gessato, tira fuori l’istinto predatore; il cotone, versatile e disimpegnato, si adatta alle varie occasioni dell’uomo e alla sua vita frenetica; il principe di Galles esprime l’orgoglio per le proprie origini, mentre pois e quadroni la voglia di sorridere e non prendersi sul serio.  Alessandro Gilles invita a mescolare capi secondo il proprio istinto e umore. Anche il colore diviene un gesto espressivo: i classici blu, azzurro, grigio, celeste, sono intervallati da frizzanti senape, ghiaccio e bordeaux.  Magnetismo, forza, uniti all’amore per la tradizione, allo stile magistrale e carismatico, concetti che emergono anche nelle foto della campagna a/i, dove l’uomo Alessandro Gilles affonda le mani nelle proprie radici, traendone forza e vestendosi d’orgoglio. www.alessandrogilles.it  facebook

Dramée è un brand nato nel 2016 dall’idea di Pasquale Della Gatta, giovane napoletano che, dopo aver conseguito la laurea in economia presso la Luiss Guido Carli, ha deciso di cimentarsi in questo cammino imprenditoriale, frutto dei suoi studi e della passione per la moda.
“Oggi le dinamiche di acquisto, con l’avvento delle grandi catene di moda low cost, sono cambiate. E’ possibile trovare un prodotto carino anche senza spendere un occhio della testa. E da qui l’idea di realizzare, con l’aiuto di Silvia Pescatore, giovane e caparbia stilista avellinese, un marchio d’abbigliamento giovane, social, ad un prezzo giusto e, soprattutto, Made in Italy, valore in cui l’azeinda crede fortemente”.
Dopo aver cominciato a commercializzare sulla propria piattaforma online capispalla in pelle (sponsorizzati, tra gli altri, da Oscar Branzani, Eleonora Rocchini e Little Louie Vega durante una serata al Pitti), l’azienda ha deciso di lanciare una collezione flash di tshirt uomo/donna per la stagione Primavera/Estate 2017, t-shirt indossata anche dalla bellissima Rosa Perrotta sulla propria pagina Instagram. Oggi il marchio Dramée è in distribuzione presso Carpediem Rappresentanze a Pozzuoli dove è in corso la campagna vendite Primavera Estate donna 2018 con tante novità, da vestitini a pantaloni, gonne e shorts, che sarà possibile acquistare, per la prima volta, nei negozi fisici. Gli obiettivi sono quelli di ampliare la rete di distribuzione attraverso altri showroom nazionali, così da poter arrivare ai tanti clienti che ci scrivono per sapere dov’è possibile acquistare nel negozio più vicino i nostri capi. www.dramee.it  facebook

La collezione Elma Milani FW 17/18 ha due anime complementari che esprimono tutta la sua personalità e le sue sfumature per una donna che ricerca funzionalità e stile. Un’anima runner con modelli cool e contemporanei e una suola sportiva, e l’altra minimal più trendy e dedicata al lifestyle, dall’allure un po’ vintage e dalle linee più rigorose, che propone modelli puliti con una nuova suola a cassetta. Che siano slip-on o stringate, con tomaia bassa oppure alta fino alla caviglia, adatte per lo sport ma comodissime e alla moda anche nel quotidiano, vi innamorerete delle sneakers Elma Milani FW17/18 che donano uno stile urban chic senza tempo a chi le indossa, e che spiccano per l’aspetto originale, per il mix match dei materiali utilizzati e per l’importanza dei dettagli. Parola d’ordine della collezione: camouflage, nella sua accezione più innovativa e metropolitana, che si ottiene reinterpretando e mixando fra loro i materiali: dal glitter, al velluto, dalle lane scozzesi al cavallino fino all’applicazione di inedite pellicole lucide o opache a forma di stella e luna che creano combinazioni suggestive e multimateriche.  Altro protagonista indiscusso della collezione il velluto: materiale elegante e sensuale, che richiama gli anni’70, ma che qui viene utilizzato in maniera giocosa per inusuali accostamenti con borchie e applicazioni metalliche. I colori dominanti sono quelli scuri: il verde, dal militare allo smeraldo, le mille sfumature del blu, dall’ottanio al navy, e l’immancabile nero. Un tocco di luce è dato dall’utilizzo del glitter, che conferisce ai colori un aspetto scintillante e da pennellate di rosso profondo, di bordeaux e di rosa. Ogni modello Elma Milani è creato secondo la tradizione italiana da un laboratorio che dal 1956 produce calzature con impegno e attenzione. www.elmamilani.com  facebook

La collezione FW17-18 di Racine Carrée prende ispirazione dalle Flappers Girls degli anni ’30, uno dei primi movimenti dell’emancipazione femminile nel ventesimo secolo. Il loro gran senso dello stile manifestato attraverso abiti corti arricchiti da frange, perle, gioielli e boa di piume, si ritrova nelle scarpe di Racine Carrée. Un’elegante e sofisticata selezione di calzature che riportano all’epoca del proibizionismo.La collezione è divisa in 4 gruppi, differenti l’uno con l’altro ma uniti in un solo concetto: il trionfo della femminilità. Il primo mondo è caratterizzato dalla creazione di una texture ispirata agli “Speakeasy” bar e al loro interno. Viviana Vignola, designer di Racine Carrée, ha deciso di utilizzare materiali differenti tra loro per dare un’idea di contrasto alla struttura stessa della scarpa. Un morbido matellassé decorato da una serie di radici quadrate realizzate a mano, volant sbarazzini che donano un tocco glam, anelli dorati con logo posizionati sui tacchi. Fibbie e occhielli rendono audace l’intero outfit. Colori accesi come il blu e il rosso sono in contrasto con i colori delle polveri usati in tutta la collezione. Una varietà di ankleboot tra cui scegliere dove le altezze dei tacchi sono differenti. Il classico stiletto presentato in una versione sexy e impreziosito da un anello dorato, il comodo chunky heel perfetto per ogni occasione e stivali bassi con un tacco anni 30 che rimandano all’atmosfera del tempo. Il secondo tema è una selezione di stivali alti realizzati in morbida nappa, alcuni con tacco a stiletto altri decorati con pompom in pelliccia, altri ancora arricchiti con volant. Il terzo mondo identifica una donna super sexy a cui piace indossare una décolleté in raso impreziosita da un tacco stiletto con anello d’oro. Una vasta scelta di colori tra cui scegliere. Perfette per ogni occasione. Per la prima volta Racine Carrée presenta le sue sneakers, il classico modello sportivo reso fashion da un pompom in pelo. www.racinecarree.it  facebook

WarDog nasce nel territorio modenese. Questo marchio totalmente Made in Italy è nato nel 2016. Un mix tra HipHop, Street e Rock Style danno vita ad uno Stile ricercato ed arrogante. Vestire War Dog significa indossare capi dall'aspetto casual, ma allo stesso tempo glamour; utilizzabili in qualsiasi occasione con un semplice cambio di accessorio. WarDog è uno spirito libero che si distingue dalla massa. www.wardog.it

La poltrona “No Conformism”, la splendida seduta “Bibendum”, il divano “Montecarlo”, le sedie, i tavolini ispirati al Bauhaus, anime della villa, hanno come elemento ricorrente l’utilizzo dei tubolari in acciaio. I complementi sono parte integrante della casa: ruotano, scorrono e si racchiudono in sé stessi, seguendo l’esposizione solare, tematica amatissima dalla Gray. A questi gioielli del design dell’epoca moderna, Catuma dedica la nuova collezione ArTchitecture: cinque modelli inediti in cui l’acciaio sembra seguire le linee immaginarie delineate dalla mente del designer. Forme voluttuose ma essenziali, leggere, si aprono in cigliari quasi aerodinamici. Montature rotonde, esagonali, quadrate, spigolose e complesse, divengono eteree grazie a linee curve e diritte che si contrappongono e si rincorrono, arricchite da giochi geometrici di pieni e vuoti. Ciascuna montatura viene resa preziosa da lacche a contrasto o inserti in essenze pregiate, applicate manualmente da artigiani pugliesi, omaggio alla tecnica di decorazione dei mobili che Eileen Gray ereditò dal maestro Sugawara nel 1909 a Parigi. Anche i nuovi modelli, insieme a Levante, anticipazione della collezione che verrà lanciata in occasione di Silmo 2017, portano i nomi dei venti del Mediterraneo: Ponente, Libeccio, Grecale, Ostro, Scirocco, richiamo all’imponente mappa nautica posta in una delle sale della villa E-1027, “deturpata” da Le Corbusier con uno degli otto murales denigratori nei confronti della Gray. Ogni elemento della nuova serie ArTchitecture è dotato di lenti con marchio Zeiss e antiriflesso interno, ed è reso immediatamente riconoscibile da una preziosa U incisa a laser e riempita con lacca oro posta sul terminale sinistro. www.catumaeyewear.com  facebook

HollyM è un brand che si ispira a un unico concetto: “donna è femminilità”. Il vero segreto della bellezza di una donna sta nei suoi movimenti, nei suoi sorrisi, nella sensualità di uno sguardo ed è dalla sinuosità di questi aspetti che HollyM trae spunto per le proprie creazioni. Un marchio dalle produzioni Made in Italy che cura ogni dettaglio in armonia con il principio di fondo, per una vera donna nulla è lasciato al caso. Amore, femminilità, passione, sensualità saranno il leitmotiv di ogni collezione." La designer, Alessia Barbara Marullo, si appassiona alla moda e concretizza il suo sogno grazie alla sua famiglia e suo marito, la mamma è un'arredatrice di interni, il padre un ingegnere e la sorella una scrittrice, non a caso l'ha scelta come Editor di HollyM.  Per quanto la riguarda tutto questo ha a che fare con lo stile, spirito essenziale della moda.  Ha capito che doveva impegnarsi attivamente in questo campo grazie a un film must sul tema, "Il Diavolo veste Prada". La descrizione di Maryl Streep sul colore ceruleo rispecchia perfettamente la sua idea di moda. Un mondo diversificato dove ognuno ha un suo posto, per un progetto più grande che è persino in grado di segnare la storia. Più che Andy avrebbe potuto essere Nigel che "leggeva le riviste di moda sotto le sue coperte" e che per la moda dimostra un rispetto quasi sacro.  Il tipo di donna che indossa un suo capo è femminile ed elegante. In ogni momento della vita, che gestisca una transazione internazionale, che lavi i piatti o metta a letto i figli, non importa. Uno dei mantra del brand è "Celebra la donna che è in te". Il trucco sta tutto lì. Attualmente sta lavorando alla nuova collezione e possiamo semplicemente dirvi che prende ispirazione da ogni singola cosa che ci circonda, colori, odori, sapori... Tutto è d'aiuto. La nuova collezione trae spunto dall’amore che la designer ha per i viaggi e i paesaggi. Parafrasando uno dei suoi personaggi preferiti "Martin Eden" di Jack London "A me piace vedere e voglio vedere sempre di più e sempre più cose diverse". www.holly-m.com  facebook

Pica è un brand emergente che nasce dalla passione della giovane designer Piera Catena che decide dopo gli studi di settore allo IED,  di dar vita alle sue creazioni. Un marchio che esprime fermamente il suo modo di sentire e di vedere la moda, linee uniche, che esprimono una particolare attenzione rivolta al dettaglio, tutto per garantire uno stile inconfondibile. Le creazioni di Piera sono proiettate ad un concetto di progettazione apparentemente minimal, ma che si pronunciano con tagli decisamente geometrici e linee pulite, di conseguenza fanno pensare a strutture architettoniche molto raffinate. Una visione assolutamente contemporanea quella di Piera, che esprime  eleganza e  vera artigianalità italiana, decisamente made in italy, adora trasformare ogni sua idea in una nuova collezione di borse e accessori, che rispecchiano la tradizione e le nuove tendenze. Pica è un marchio che esprime  il vero artigianato italiano , la storia, l’esperienza e la bellezza la vera forza del nostro paese, il materiale che ama in assoluto è la pelle, da  sempre affascinata da questo mondo, dal suo odore, dalla consistenza e soprattutto dalla lavorazione. In primis si occupa personalmente  della scelta dei pellami e delle metallerie rivolgendosi a fornitori presenti esclusivamente sul territorio italiano. Piera da sempre alla ricerca di nuove idee e nuovi stimoli per garantire sempre l’originalita’ e l’eleganza che continuamente caratterizzano il suo marchio, un brand che si distingue come in questa sua ultima collezione ispirata alle armature indossate dai guerrieri delle antiche civiltà Maya. Le forme geometriche sono ispirate alle collane indossate dai guerrieri, si trasformano in un susseguirsi di frange sovrapposte l’una all’ altra, tutte completamente intagliate a mano. Il sogno della giovane designer  è far crescere il suo  marchio “ Pica bags” e identificarlo ad una donna che ama sentirsi unica e speciale, un sogno che giorno per giorno si sta trasformando in magica realtà. facebook

Via Margutta, deve la sua popolarità in tutto il mondo, al presupposto di essere da sempre un luogo di residenza privilegiato per artisti, uomini e donne di cultura. Grandi personaggi del mondo dell’arte della musica e del cinema vi hanno vissuto e operato e con la loro presenza, l’hanno eletta come luogo di ispirazione interculturale.Grazie alprogetto “Margutta Creative District” ideato da Antonio Falanga e Grazia Marino le atmosfere creative di una volta sono tornate a rivivere in Via Margutta e le nuove arti: moda, fotografia, design e food sono state protagoniste sulla mitica via. L’evento giunto alla seconda edizione organizzato dalla P&G Events e dalla Together comunicazione, vanta i prestigiosi patrocini di CNA Federmoda e dell'Associazione Internazionale di Via Margutta.Un vero e proprio distretto creativo, dove le gallerie, cortili e hotel di Via Margutta hanno ospitato le creazioni di otto brands di alta moda e alta gioielleria. Polo principale è stato lo spazio della P&G Events, nel quale è stata presentata la linea moda “Margutta Creative District” ideata e voluta dagli organizzatori della kermese Grazia Marino e Antonio Falanga, outfits “urban style” Made in Italy dedicati a Via Margutta.Il connubio “Moda e Design” si è sviluppato in due prestigiose sedi presenti in Via Margutta, nello spazio di “Margutta Home” nel quale Gaia Caramazza ha esposto la sua ultima collezione “Duality” in collaborazione con la scenografa Annamaria Di Vita che ha realizzato per l’occasione un’installazione di fiori in carta e cartapesta; e in quello di “Architetti Artigiani Anonimi” nel quale Filippo Laterza è stato presente con una delle sue creazioni d’alta moda ammirate a luglio in Altaroma.“Moda e Food” ha visto protagonista la linea couture beachwear delle sorelle Pandolfi “Raviolina” presentata al Margutta vegetarian food & art di Tina e Claudio Vannini, nel quale in collaborazione con la Food Connection Company  “Excellence” dell’Editore Pietro Ciccotti, è stato organizzato un esclusivo Cooking Show a cura dello chef del Margutta, Mirko Moglioni.Durante la tre giorni marguttiana, nelle più prestigiose gallerie d’arte di Via Margutta la moda ha preso vita come opere contemporanee del nuovo millennio: l’Alta Moda di Filippo Laterza è ritornata nella “Galleria D’Arte Marchetti” dove tanti successi ha riscontrato durante Altarona luglio 2016; le creazioni sartoriali di Asia Neri protagoniste nella “Galleria Vittoria” e nella Galleria O.A.C.  Alessandri; l’Alta Moda di Gian Paolo Zuccarello nello scenario esclusivo del Museo dei Sognatori di Paola Di Bari; in uno delle realtà d’antiquariato più prestigiose di Via Margutta la “Bottega Margutta” è stata presentata la collana della linea Ellebi disegnata da Livia Bonanni ispirata ai gioielli di Paco Rabanne. Presenza prestigiosa della moda Made in England quella di Krasimira Stoyneva che ha esposto i suoi esclusivi outfits realizzati con capelli sintetici, sia nella Galleria Arte Roma Russo, una delle location più internazionale d’Italia che nello spazio di Sesto Senso Art Gallery, sempre sensibile a promuovere i nuovi creativi.La Moda non solo nelle gallerie d’arte ma anche nelle più prestigiose realtà imprenditoriali presenti in Via Margutta e quindi nel magnifico Atelier del maestro orafo Gerardo Sacco la presenza di una esclusiva creazione d’Alta Moda Sposa di Gian Paolo Zuccarello; l’elegantissima capsule Luxury Resort “Good Luck” by Mirella Marsiglia presente sia nello splendido showroom della designer di gioielli -Alex Carelli che nell’esclusiva reception della BDB Real Estate; il Flagshipstore Trollbeads ha ospitato una delle creazioni di Asia Neri presentata a luglio ad AltaRoma; ed infine per il connubio dedicati ai tessuti uno dei kimoni della Collezione "Cruise Collection" di Raviolina esposto da Nuova Anteprima. Non solo moda statica in Via Margutta ma anche un set fotografico “live” organizzato dallo Studio Effetti Visivi di Roma durante il vernissage inaugurale e diretto dal fotografo Pietro Piacenti; a renderlo vivo le modelle dell’Agenzia Background Academy  rese ancora più affascinanti da Michele Spanò esponente d’avanguardia dell’hair couture internazionale che, con il suo gruppo di professionisti del settore, ne ha curato l’immagine. www.premiomargutta.it

Marta Porrà è una cantante marchigiana, che ama definirsi un’inguaribile eclettica, perché le sue passioni non si riconducono solo alla musica, compagna di vita per eccellenza, ma proseguono verso la moda, il teatro e la danza. Laureata in Marketing e Comunicazione, ha compreso ben presto che lavorare in un ufficio non era il suo sogno, e ha fatto così delle sue passioni un lavoro.  Inizia a studiare canto moderno all’età di 12 anni, frequenta il CET di Mogol e a 15 anni da il via ad un tram tram di concorsi tra cui l’”Accademia di Sanremo”, l’ “I Tim Tour”, Castrocaro e molti altri, che le permettono di prendere confidenza con il palcoscenico; ma è solo dopo aver conosciuto Mimmo del Moro, braccio destro di Mirigliani, creatore del concorso di Miss Italia, che questo semplice hobby si è trasformato in qualcosa di più. Marta, infatti diventa la voce ufficiale delle selezioni di Miss Italia nelle Marche e in Abruzzo e si esibisce in Campidoglio per la presentazione delle 40 finaliste di Miss Italia nel Mondo. Il mondo della moda pian piano si insinua nella sua vita, ma nei primi anni fa solo da sfondo alle esibizioni canore, infatti grazie alla collaborazione con l’agenzia Fabbrica Eventi, inizia a cantare durante défilé di moda e partecipa ad eventi internazionali come “Moda Italia Minsk” in Bielorussia e la convention l’Oréal Paris a Portorose (Slovenia). Dopo qualche anno inizia la collaborazione con il quartetto Nino Rota Ensemble con il quale si esibisce in Vaticano per il concerto di Natale, in Valtellina, in Puglia e in Kazakistan in collaborazione con l’Ambasciata Italiana.  Contemporaneamente alle esperienze musicali, Marta inizia i primi “lavori” come hostess e modella per i fitting, prestando il volto anche per diverse campagne pubblicitarie quali la Brosway Gioielli, “Macerata Estate” eventi Sferisterio, Marino Fabiani calzature e Complit. Da diversi anni collabora con il marchio Cult e quest’anno è stata una dei 4 protagonisti della campagna social “30th birthday of Cult Shoes”.  Marta ama il teatro e tutto ciò che è arte, da tre anni frequenta un corso di recitazione e nel corso degli anni non ha mai smesso di studiare canto passando dal canto leggero, al jazz fino alla lirica.
“Chi si ferma smette di imparare e diventa vecchio, quindi viva le sfide e le nuove avventure, che sono il carburante per sentirsi vivo!” facebook

Il marchio Wanderlust, che in tedesco significa “desiderio di girovagare”, nasce appunto dalla curiosità di Stefania Curci, dalla sua voglia di scoprire nuovi posti da visitare e da cui prendere ispirazione per le sue creazioni. Il tema della prima collezione è il femminismo, a cui tiene particolarmente. Questa collezione è dedicata a tutte le donne. A quelle che ogni giorno si svegliano la mattina sapendo di dover lottare per far si che i propri diritti vengano rispettati. Tutte quelle donne libere e quelle che si sono liberate dai pregiudizi, dalle oppressioni, dalle discriminazioni e dalle violenze di genere. Tutte le donne che hanno ottenuto la propria indipendenza, le donne che non hanno più paura e quelle che combattono per non averne più. Le donne che sanno amare e dare la vita. Le donne giovani e quelle più mature. Le donne che sanno cosa vogliono, che viaggiano da sole, ma anche le donne che sono intimorite dal mondo. Il femminismo non è un capriccio. E’ una necessità, finchè non sarà raggiunta l’uguaglianza di genere ovunque nel mondo. Ha sempre creduto nella forza e nella determinazione delle donne. La collezione è un inno al femminismo, alla femminilità. Attraverso la scelta di materiali e colori ha voluto rappresentare il ruolo della donna nella società odierna, una società piena di contraddizioni e “apparente” libertà. Ha usato lacci e fibbie per esprimere l’oppressione, fisica e psicologica, che ancora molte donne nel mondo occidentale e orientale subiscono ogni giorno. Ha scelto colori delicati come il rosa e il bianco, che rappresentano la femminilità e la purezza. E, a contrasto, il nero, un colore forte, legato al buio e alla paura. Accanto a questi colori ha inserito il bordeaux, una tonalità che nasce dal rosso, colore simbolo della lotta alla violenza sulle donne. Anche le contrapposizioni dei tessuti richiamano i contrasti che si creano nella donna stessa. Sceglie infatti dei tessuti leggeri come la seta, a indicare la delicatezza e la fragilità della figura femminile e tessuti pesanti come l’ecopelle e lo scamosciato, a rappresentare la forza e la determinazione. “Wanderlust” nasce anche dalla voglia di riscatto della donna che può permettersi di viaggiare da sola perchè può essere indipendente e non più subordinata all’uomo. facebook

In occasione della prima convention nazionale, presentata ufficialmente la Collezione A/I 2017-18 dell’azienda di moda che lancia lo shop online. In occasione della convention, è stata presentata ufficialmente la Collezione A/I 2017-18, con una sfilata super-glam, fatta di contaminazioni e mix di stili. Un mood unico e continuativo abbraccia tutti i capi ed i tessuti, senza bruschi passaggi né interruzioni di toni. Un unico fil-rouge che unisce l’intera Collezione A/I 2017-18 di Zuiki, da mixare per look sempre freschi ed attuali. A partire dai look “Fusion”, visti come mix di colori tenui ed intensi, di stili e di stampe floreali e geometriche. Con una fusione tra Bohémien e Hippy, i capi must sono caratterizzati da una forte personalità: spolverini/vestaglia, pantaloni leggeri crop o palazzo, camicie con reverse “chiccosissimi”, bottoms in denim e tops di lana con intarsi e ricami floreali, tanto essenziali quanto romantici. Le stampe all-over dal gusto bohémien, sono raffinate e glamour. Di ispirazione Fusion anche i bottoms e i tops, che si contaminano con ricami o inserti geometrici. Le stampe all-over, sempre di ispirazione geometrica sono perfette per gli abiti midi e corti, per le bluse e i capispalla, dallo stile “Sartorial Japanese”. I colori sono corposi, dall’amarena all’ottanio, dall’ocra al beige. La terra è l’elemento della stagione più fredda dell’anno e di ispirazione per il mood “Earth Tone”. Un mix di idee, di colori caldi e freddi, sfumature brillanti che emergono dalle leggere morbidezze dei look “Softness Light” e dalle sfumature luccicanti degli “Sparkle Gold”. Partendo dagli avvolgenti capi in velluto e ciniglia e di tutti i tessuti scivolati e leggeri, si passa a nuvole di tulle e trasparenze, dipinte nei colori terrosi e boschivi, per look ispirati ai toni della natura. Le linee sono semplici e raffinate, le mise leggere ed eleganti. La maglieria intrecciata è pratica e confortevole, protagonista con i capispalla in tutta la collezione con tessuti in lana, ecopelle ed ecopelo multicolor dal bluette al viola tenue. Gli chemisier si mostrano essenziali e dai fit puliti; ampi gli spacchi, ricche le maniche a sbuffo.  Nell’inverno di Zuiki arriva anche il glitter, uno spruzzo di vivacità scintillante che prepara Zuiki all’aria di festa natalizia. Nuovi tagli e nuove geometrie rendono la donna più glamour ed aggressiva per l’ultimo giorno dell’anno. Tessuti consistenti, dallo scuba all’ecopelle, si prestano a fit più complessi ed articolati. Completa la Collezione A/I 2017-18 la linea YOU, dedicata alle più giovani, con capi alla moda dai tagli non convenzionali e più casual. Lo stile YOU ha un’anima “New Rock”, per un look d’insieme total black che si reinventa in chiave romantica attraverso i mood “Military” e “Tartan”. Must have della collezione è il parka in camouflage con interni di ecopelliccia colorata. Fantasia mimetica anche per la stampa all-over, ma reinterpretata con motivi floreali che trasformano i suoi caratteri tipici senza alterarli, rendendo l’ “aggresive look” più raffinato. Il Tartan è caratterizzato da dettagli in pizzo glamour, mixati con ricami floreali, che addolciscono il look. La collezione YOU di questa stagione non smentisce il gusto e lo stile “Dark Wonder” di sempre. Giochi di colore psichedelici, holographic nell’animo, per uno stile vivace anche d’inverno. Presente nella Collezione A/I 2017-18 anche la linea uomo, rivolta ad un pubblico eterogeneo e in grado di soddisfare singoli gusti ed esigenze, dal basic, al denim, fino a look più trendy e ricercati. www.zuiki.it  facebook

4fashionlook su Facebook   4fashionlook su Instagram   4fashionlook su YouTube